fbpx

Autore: Tarmizi Anuwar

L'esenzione di Vape Liquid con nicotina dai veleni rappresenta un segnale positivo verso i regolamenti sullo svapo

KUALA LUMPUR, 30 marzo 2023 – Il Consumer Choice Center (CCC) esprime la sua
sostegno al governo nella sua mossa per esentare il liquido da svapo con nicotina dai veleni
Act, aggiungendo che ciò aprirebbe la strada alla regolamentazione dei liquidi da svapo contenenti nicotina
in modo appropriato invece di essere soggetti alla legge sui veleni che non è adatta allo svapo
prodotti.
Il rappresentante del Malaysian Consumer Choice Center, Tarmizi Anuwar, afferma: “L'esenzione di
i liquidi da svapo contenenti nicotina della legge sui veleni devono essere integrati con
introduzione di leggi o modifiche a leggi esistenti per consentire la regolamentazione dei prodotti
in modo intelligente e coerente. In caso contrario, i consumatori continueranno ad accedere solo non regolamentati
prodotti."
Tarmizi ha anche affermato che con un quadro normativo intelligente, i vapers avranno accesso
prodotti conformi agli standard che è una pratica simile in altri paesi che
hanno regolamenti sui prodotti vape.
“I consumatori malesi accedono a prodotti non regolamentati da molti anni e a
la riforma è in ritardo. È importante garantire che i prodotti aderiscano alla qualità e alla sicurezza fissate
norme a tutela dei consumatori. Inoltre, i regolamenti consentirebbero anche sforzi per
prevenire lo svapo minorile che potrebbe essere fatto attraverso regole intelligenti e l'applicazione dell'età
restrizioni nei punti vendita e utilizzo della moderna tecnologia di verifica dell'età per l'online
saldi."
“L'accesso ai prodotti di svapo regolamentati funge anche da stimolo per i fumatori a passare a meno
alternative dannose. A livello globale, molti paesi stanno assistendo a un calo dei tassi di fumo a causa di
vaping e con le normative, più fumatori in Malesia smetteranno di fumare e passeranno a
prodotti da svapo”, ha affermato Tarmizi.

Sull'idea di introdurre un Finale di Gioco Generazionale (GEG) che è stata messa in discussione
dal precedente ministro della Salute, Tarmizi ritiene che sia di difficile attuazione in Malesia
e il governo dovrebbe istituire un comitato indipendente per condurre studi approfonditi
oltre a valutare l'impatto prima di prendere qualsiasi decisione.

“Questa è una grande decisione da prendere nell'attuale clima politico ed economico. Inoltre,
ci sono numerose sfide tra cui il problema di un grande nero già esistente
mercato. Invece di affrettarsi a prendere questa decisione, il governo dovrebbe stabilire un
comitato globale composto da sanità pubblica indipendente locale e internazionale
esperti, economisti, rappresentanti dei settori del commercio al dettaglio e agenzie di contrasto da valutare
l'impatto prima di prendere una decisione. Altri paesi hanno avuto successo nell'abbassare
tassi di fumo senza un 'endgame' così pesante”, ha concluso.

Endgame generazionale: il governo deve evitare ripetute fughe di dati di MySejahtera

KUALA LUMPUR, 6 marzo 2023 – Il Consumer Choice Center (CCC) ha espresso preoccupazione
sull'attuazione dell'endgame generazionale e ha esortato il governo ad abbandonare il
finale di partita generazionale dal disegno di legge sul controllo del tabacco e dei prodotti da fumo.

Secondo Tarmizi Anuwar, rappresentante del Malaysian Consumer Choice Center, lui
ritiene che il ministro della Salute sia frettoloso nel voler attuare endgame generazionali
e non è coerente con l'affermazione all'inizio che vuole implementarlo
in modo incrementale e per gradi.

È ancora più preoccupante quando il Ministero della Salute vuole implementarlo nel prossimo anno,
che è il 2024. Tuttavia, fino ad oggi non è ancora chiaro a quale meccanismo verrà utilizzato
garantire che il processo di attuazione non venga utilizzato in modo improprio o comporti altri rischi per i consumatori.
Di recente, il vice ministro della Sanità, Lukanisman, ha affermato che il governo intende farlo
rendere l'applicazione MySejahtera uno strumento di gestione della sanità pubblica nazionale o digitale
super app per la salute pubblica.

“Se il governo utilizza l'applicazione MySejahtera o qualsiasi forma di applicazione simile a
implementare l'endgame generazionale, questo può comportare altri rischi per i consumatori come
violazione di informazioni o dati personali”.

“Questo è chiaro nella relazione del revisore generale 2021, la serie 2 ha rivelato che 3 milioni
I dati personali dei malesi nell'applicazione MySejahtera sono stati scaricati dal super-
account amministratore tra il 28 ottobre e il 31 ottobre 2021", ha affermato.
Inoltre, secondo Tarmizi, è più preoccupante quando quella del viceministro della Salute
risposta in parlamento contraddice la risposta data dal Ministero della Salute al
Dipartimento nazionale di audit.

“La dichiarazione dei dettagli del consumatore scaricata dal super amministratore come parte della sicurezza
misure contro i tentativi di hacking dell'applicazione è contraria alla risposta data dal
Ministero della Salute al Dipartimento del Revisore Generale”.

“Nel rapporto, la risposta del Ministero della Salute afferma chiaramente che c'è un elemento di
uso improprio da parte dell'account super amministratore ed è stato presentato un rapporto alla polizia.
“Il governo deve essere più realistico nella stesura e nell'attuazione delle leggi per non farlo
mettere a rischio i dati personali dei consumatori”.

Commentando ulteriormente l'implementazione della generazione di finitura nel tabacco e
Smoking Products Control Bill, ha detto: “Il governo deve abbandonare il generazionale
endgame e adottare pratiche più pratiche; riduzioni del danno come il Regno Unito
o le Filippine.

“Invece di un divieto totale, questi due paesi riconoscono la riduzione del danno come uno dei metodi
ridurre il fumo nei loro paesi”.

Inoltre, Tarmizi ha sottolineato che la discussione sui diritti fondamentali o individuali
la libertà in questa materia deve tenere conto di varie opinioni e non solo di una scuola di
pensieri. Ha fatto riferimento alla dichiarazione di Tun Zaki, ex capo della giustizia, in merito al
endgame generazionale può essere considerato discriminatorio e violare l'articolo 8 del
Costituzione federale.

“La legge deve operare allo stesso modo su tutte le persone in condizioni eque per tutte le generazioni e per tutti
gruppo della società. La legge non può dare un solo vantaggio a una generazione e privarla
da un'altro."

MoH ha esortato a prendere raccomandazioni immediate nel rapporto dell'AG sulla fuga di dati di MySejahtera

KUALA LUMPUR: Il Malaysia Consumer Choice Center (MCCC) sollecita il Ministero della Salute (MoH) ad attuare misure di sicurezza immediate per prevenire il furto continuo di dati personali dall'applicazione MySejahtera.

Ciò segue il rapporto del revisore generale 2021 serie 2, che ha rivelato che l'account super amministratore ha scaricato i dati personali di tre milioni di malesi nell'applicazione MySejahtera dal 28 ottobre al 31 ottobre 2021.

Il rappresentante dell'MCCC Tarmizi Anuwar ha esortato il MoH a migliorare le misure di sicurezza per garantire la sicurezza dei consumatori e che tali incidenti non si ripetano.

“Il ministero della Salute deve agire immediatamente per rafforzare il sistema di gestione della sicurezza dei dati e l'applicazione MySejahtera, come raccomandato dalla relazione del revisore generale, per impedire nuovamente l'intrusione dei dati dei consumatori.

Leggi il testo completo qui

Kenapa KKM gagal kenal pasti data MySejahtera dimuat turun 'Super Admin', soal kumpulan pengguna

Wakilnya menggesa KKM segera bertindak memperketatkan sistema pengurusan keselamatan data and aplikasi tersebut.

PETALING JAYA: Pusat Pilihan Pengguna (CCC) mengecam kerajaan kerana masih tidak mengenal pasti medan data peribadi yang dimuat turun daripada akaun "Super Admin" menerusi app MySejahtera, selepas lebih setah laporan polis dibuat.

Wakilnya, Tarmizi Anuwar, menggesa Kementerian Kesihatan (KKM) mempertingkatkan langkah keselamatan bagi memastikan keselamatan data pengguna terjamin.

“KKM perlu segera bertindak memperketatkan sistema pengurusan keselamatan data e app MySejahtera seperti disarankan laporan ketua audit negara bagi mengelakkan pencerobohan data berulang.

“Tindakan ini perlu diambil secepat mungkin kerana selepas satu tahun tiga bulan (laporan dibuat), kementerian masih tidak dapat mengenal pasti medan data peribadi telah dimuat turun.

"Hal ini sangat membimbangkan kerana lebih tiga juta data pengguna berisiko disalah guna pihak berkenaan", katanya dalam kenyataan.

Leggi il testo completo qui

Il governo unitario non ha bisogno di legiferare rapidamente sulla vendita di soli vaporizzatori "registrati" per prevenire l'abuso di droghe

IL Malaysian Substance Abuse Council (MASAC) ha invitato il governo a mettere in atto un budget speciale per ulteriori studi verso la creazione di una legge speciale per imporre che solo i vaporizzatori approvati dal governo possano essere venduti dai commercianti.

Secondo il presidente del MASAC Ahmad Lutfi Abdul Latiff, il risultato della presenza di vari marchi di vaporizzatori che non passano attraverso il corretto processo di approvazione ha portato a rendere disponibili sul mercato vapori aromatizzati con sostanze proibite come i farmaci.

"Ciò ha portato più tossicodipendenti a iniziare a fumare droghe attraverso l'uso di vaporizzatori che non sono registrati presso il governo prima di passare gradualmente a tipi di droghe più pericolosi in futuro", ha evidenziato nella lista dei desideri del bilancio 2023 rivista del MASAC.

"È necessario razionalizzare gli sforzi per creare una legislazione speciale per vendere solo vaporizzatori registrati, capacità di controllare l'uso di sostanze proibite come le droghe dall'uso diffuso soprattutto tra gli adolescenti e aumentare il reddito del governo dalle tasse registrate sui vaporizzatori".

Nel frattempo, il Consumer Choice Center (CCC) è d'accordo con il ministro della Salute Dr Zaliha Mustafa per quanto riguarda le preoccupazioni sulla vendita di prodotti correlati allo svapo ai bambini.

Secondo il rappresentante del suo capitolo malese, Tarmizi Anuwar, CCC non supporta lo svapo da parte di giovani o bambini di età inferiore ai 18 anni e ha suggerito al governo di implementare rapidamente leggi intelligenti per regolamentare la vendita e la commercializzazione di prodotti di svapo.

Leggi il testo completo qui

Il Ministero della Salute deve recepire immediatamente le raccomandazioni della relazione del revisore generale

KUALA LUMPUR, 20th febbraio 2023 – Il Malaysia Consumer Choice Center (CCC) esorta il Ministero della Salute della Malesia a presentare immediatamente misure di sicurezza per proteggere dal furto di dati personali dell'applicazione MySejahtera. 

Ciò fa seguito al rapporto del revisore generale 2021 serie 2, che ha rivelato che i dati personali di 3 milioni di malesi nell'applicazione MySejahtera erano stati scaricati dall'account super amministratore dal 28 ottobre al 31 ottobre 2021. 

Secondo il rappresentante del Malaysian Consumer Choice Center, Tarmizi Anuwar ha esortato il Ministero della Salute a migliorare le misure di sicurezza per garantire la sicurezza dei consumatori e cose del genere non si ripetano.

“Il Ministero della Salute deve agire immediatamente per rafforzare il sistema di gestione della sicurezza dei dati e l'applicazione MySejahtera come raccomandato dalla relazione del revisore generale per impedire nuovamente l'intrusione dei dati dei consumatori. Questo è importante per garantire che i consumatori siano al sicuro", ha affermato. 

Sulla base del rapporto, dopo un anno e tre mesi dalla presentazione della denuncia alla polizia, il governo deve ancora identificare i campi di dati che sono stati scaricati e sono ancora oggetto di indagine da parte delle autorità.

“Il Ministero della Salute deve intraprendere immediatamente questa azione perché dopo un anno e tre mesi il Ministero non conosce ancora né identifica i campi di dati personali che sono stati scaricati. Questo è molto preoccupante perché più di 3 milioni di dati degli utenti rischiano di essere utilizzati in modo improprio da coloro che li hanno scaricati", ha aggiunto. 

Secondo Tarmizi, anche il Ministero della Salute deve prendere sul serio il questionario condotto dal dipartimento di audit sulla percezione dei consumatori dell'applicazione MySejahtera. Sulla base del sondaggio, un totale di 2.699 risposte o il 49,8% non sono d'accordo sul fatto che i dati personali siano archiviati nel database dell'applicazione My Sejahtera. Mentre solo 1.168 risposte o il 21,8% erano d'accordo e il resto era neutrale. 

"Sulla base del sondaggio condotto dal dipartimento di audit, i consumatori non sono sicuri del livello di sicurezza dell'applicazione MySejahtera e temono se le loro informazioni o dati personali vengono invasi da parti irresponsabili." 

"Anche se è entrata nella fase endemica e questa applicazione non viene utilizzata come prima, ma i dati personali del consumatore sono ancora memorizzati in questa applicazione." 

"Pertanto, il Ministero della Salute deve agire immediatamente e spiegare al pubblico i passi che verranno compiuti per affrontare seriamente la questione ed essere responsabile nel garantire che ciò non accada di nuovo".

Memperkasa Akta Perlindungan Data Peribadi

Maklumat-maklumat penting pelanggan seperti nama, alamat, e-mel, nombor telefon, maklumat kesihatan atau butiran bank – semuanya harus disimpan e dilindungi dengan teliti. 

Namun hampir setiap hari kita mendengar pelbagai kes baru mengenai kecurian identiti, jenayah kewangan atau serangan yang berbentuk pencerobohan data peribadi. 

Kebocoran atau pencerobohan data peribadi perlu diberikan perhatian kerana pengguna terdedah kepada aktiviti penipuan, penggodaman, pancingan data e kecurian identiti.

Jika maklumat sedemikian sampai ke tangan yang salah, ia boleh menjejaskan keselamatan pengguna dalam pelbagai bentuk, termasuk integriti peribadi, keselamatan fizikal e keselamatan kewangan.

Maklumat yang dicuri juga boleh digunakan untuk membuat profil palsu dan melakukan penipuan.

Firma keselamatan siber Surfshark menyatakan pada suku ketiga 2022 saja sebanyak 108.9 juta kebocoran maklumat berlaku di peringkat global. 

Kebocoran itu menunjukkan peningkatan sebanyak 70 peratus berbanding suku kedua tahun yang sama.

Menurut Menteri Komunikasi dan Digital, Fahmi Fadzil, pula sejak 2017 sehingga 2022 kira-kira 100 juta set data yang peribadi diceroboh e dicuri.

Pada 2022 terdapat beberapa laporan insiden kebocoran data yang melibatkan maklumat peribadi berjuta-juta rakyat Malaysia yang didakwa berasal dari pangkalan data agensi kerajaan. 

Antaranya senarai daftar pemilih Suruhanjaya Pilihan Raya, data e-slip gaji kakitangan awam dan data kelahiran di Malaysia dari 1940 hingga 2004 milik Jabatan Pendaftaran Negara.

Leggi il testo completo qui

Memang wajar k'jaan terus benarkan telur diimport

Pusat Pilihan Pengguna (CCC) potrebbe essere utilizzato per produrre prodotti elettronici (e-rokok) o per vaporizzare prodotti simili.

Justeru, terdapat beberapa langkah yang boleh diambil oleh pihak kerajaan bagi mengelakkan atau mengurangkan risiko berlakunya kegiatan vape di bawah umur.

Wakil CCC, Tarmizi Anuwar offrirà agar kerajaan dapat menyegerakan undang-undang pintar bagi mengawal selia penjualan e pemasaran produk vape.

“Pihak kerajaan perlu mewujudkan undang-undang yang berasingan daripada rokok atau memperluaskan skop undang-undang tembakau sedia ada bagi mengawal selia penjualan e pemasaran vape.

Leggi il testo completo qui

La repressione della polizia thailandese sui turisti con dispositivi di vaporizzazione mostra che hanno un disperato bisogno di politiche di riduzione del danno

Riduzione del danno rispetto al fumo

Se ti capita di praticare la riduzione del danno e hai un dispositivo di vaporizzazione in tasca, sembra che la Thailandia sia l'ultimo posto che vorresti visitare.

Negli ultimi giorni, è stato rivelato che gli agenti di polizia avrebbero estorto a un'attrice taiwanese più di 27.000 baht ($820) per... aspetta... un dispositivo per lo svapo.

L'attrice taiwanese Charlene An è salita su un taxi con gli amici dopo una serata fuori nella capitale thailandese ed è stata beccata con uno svapo ed è stata trattenuta dalla polizia e non le è stato permesso di andarsene fino a quando non ha pagato la multa salata.

Gli agenti di polizia hanno finalmente stato trasferito e potrebbero affrontare le proprie accuse, mentre la polizia lo è stata costretto a scusarsi al turista taiwanese per il grossolano passo falso.

Questo non è solo un abuso di potere irresponsabile e di per sé, ma dimostra ancora una volta il perché della Thailandia deve modernizzare le sue politiche sulla riduzione del danno e abbracciare alternative al fumo come lo svapo e altri prodotti.

Prima di allora, nel 2019, un turista francese è stato arrestato, multato, incarcerato e deportato solo per aver svapato. Ha dovuto sostenere spese legali, spese e multe per circa 286.000 Baht ($8730) in una sola settimana.

Per qualsiasi turista, questo può essere inquietante, ma è ancora più problematico che i residenti locali non abbiano accesso a prodotti legali per la riduzione del danno. Questo è ciò che accade quando la politica del governo vede lo svapo come una minaccia.

Il governo thailandese deve rivalutare immediatamente la propria politica sullo svapo e tenere conto della proposta del ministro Thanakamanusorn di legalizzare l'uso dello svapo come un modo per dare ai fumatori la possibilità di smettere.

Il governo dovrebbe replicare l'attuazione delle politiche in paesi come il Regno Unito che sono riusciti a ridurre significativamente i tassi di fumo attraverso il riconoscimento della riduzione del danno come strategia principale.

Sulla base dei dati recentemente diffusi dall'Office for National Statistics del Regno Unito, il numero di fumatori di età pari o superiore a 18 anni è diminuito dal 14,0% nel 2020 al 13,3% nel 2021. Si tratta infatti della diminuzione più efficace da quando è stata registrata per la prima volta nel 2011 del 20,2%.

Nell'agosto dello scorso anno, il ministro della sanità pubblica thailandese e vice primo ministro Anutin Charnvirakul ha dichiarato che le sigarette elettroniche comportano rischi significativi per la salute degli utenti e che lo svapo aiuta a creare nuovi fumatori, soprattutto tra i giovani in Thailandia.

Sulla base di un recente studio dell'Office for Health Improvement & Disparities del Regno Unito, lo svapo ha ridotto significativamente l'esposizione a sostanze nocive rispetto al fumo, come dimostrato dai biomarcatori associati al rischio di cancro, condizioni respiratorie e cardiovascolari.

Inoltre, un sondaggio analitico di Lee, Coombs e Afolalu (2018) ha affermato che i fattori effettivi dello svapo tra i giovani devono ancora essere dimostrati. Inoltre, secondo l'art Royal College of Physicians, i rapporti che affermano che gli adolescenti che usano lo svapo rischiano potenzialmente di dare alla luce una generazione affetta da nicotina non si basano su prove.

Se i responsabili politici ne prendessero in considerazione, forse ci sarebbero più persone con diverse opzioni per la riduzione del danno in Thailandia, e forse meno casi di abuso da parte degli agenti di polizia.

Tarmizi Anuwar è il Malaysia Country Associate del Consumer Choice Center.

La regolamentazione intelligente aiuta a prevenire lo svapo dei minorenni

KUALA LUMPUR, 27 gennaio 2023 – Il Consumer Choice Center (CCC) è d'accordo con il ministro della Salute della Malesia, la dott.ssa Zaliha Mustafa, in merito alle preoccupazioni sulla vendita di prodotti da svapo ai bambini.

Secondo il rappresentante del Malaysian Consumer Choice Center, Tarmizi Anuwar non supporta lo svapo da parte di giovani o bambini di età inferiore ai 18 anni e suggerisce al governo di implementare rapidamente leggi intelligenti per regolamentare la vendita e la commercializzazione dei prodotti di svapo. 

“I bambini minorenni non dovrebbero essere autorizzati ad acquistare prodotti da svapo. Per evitare o ridurre il rischio che ciò accada, il governo deve creare una legge separata o ampliare le attuali normative sul tabacco per la vendita e la commercializzazione di vaporizzatori".

"Ci sono diversi passaggi che il governo può intraprendere, tra cui l'introduzione di regolamenti intelligenti e l'applicazione di rigidi limiti di età su dispositivi e liquidi per lo svapo nel punto vendita e l'utilizzo della moderna tecnologia di verifica dell'età per le vendite online".

"L'assenza di leggi renderà più facile per i bambini ottenere vaporizzatori dalle attività del mercato nero e dal commercio illegale".

Elaborando la dichiarazione del dottor Zaliha relativa alla classificazione della nicotina ai sensi del Poisons Act 1952, ha affermato: “I prodotti sostitutivi della nicotina sono già stati esentati dal Poisons Act 1952 nell'ottobre dello scorso anno. Ciò significa che la nicotina non è più considerata un prodotto non tossico”.

"Tecnicamente, lo svapo può essere considerato un prodotto sostitutivo della nicotina perché lo scopo principale è quello di essere utilizzato come aiuto per smettere di fumare".

"Tuttavia, questa è una delle aree di ordine pubblico che devono ancora essere migliorate in modo che non ci sia confusione".

Inoltre, Tarmizi ha sottolineato che questa legge è importante anche per differenziare i prodotti di svapo tra utenti adulti responsabili e bambini.

"Questa legge è importante per garantire che i consumatori adulti abbiano una scelta legittima di scegliere prodotti meno rischiosi e dannosi e muoversi verso uno stile di vita più sano".

"Inoltre, il governo non è giustificato nell'usare questo argomento per limitare l'accesso agli utenti responsabili perché non è stato ancora dimostrato su rapporti o articoli che collegano lo svapo come porta al fumo".

Sulla base di un'indagine analitica di Lee, Coombs e Afolalu (2018) ha affermato che i fattori effettivi dello svapo tra i giovani devono ancora essere dimostrati. Inoltre, secondo l'art Royal College of Physicians, i rapporti che affermano che gli adolescenti che usano lo svapo rischiano potenzialmente di dare alla luce una generazione affetta da nicotina non si basano su prove.

Descrizione