fbpx

Giorno: 9 febbraio 2024

Il tifo della FTC per una fusione fallita mostra il suo disprezzo per i consumatori

Da quando le agenzie governative applaudono gli accordi commerciali che falliscono, con conseguenti centinaia di licenziamenti e opportunità di perdita per i consumatori che dipendono da tali prodotti?

Questo è quello che è successo all'inizio di questo mese, quando la Federal Trade Commission ha emesso un comunicato stampa elogiando la fallita acquisizione per $1,7 miliardi della società tecnologica iRobot da parte del colosso dell'e-commerce Amazon.

La FTC, così come i senatori democratici e le autorità di regolamentazione della concorrenza nell'Unione Europea, erano ostili all'accordo poiché sostenevano che avrebbe "danneggiato" la concorrenza per gli aspirapolvere robot, uno dei principali prodotti di consumo realizzati da iRobot, inclusa la sua firma. Roomba, uno dei primi prodotti del suo genere. regolatori del Regno Unito non era d'accordo e ha dato il via libera all’accordo nel giugno 2023.

Una volta annunciata la risoluzione dell'accordo, iRobot lo ha detto sarebbe costretto licenziare 31% dei suoi dipendenti – oltre 350 di loro – e probabilmente sospendere nuovi progetti. Anche il loro CEO si è dimesso a causa del calo del prezzo delle azioni.

In risposta alla notizia, la FTC si è compiaciuta del fatto che la transazione fosse andata in pezzi:

“Siamo lieti che Amazon e iRobot abbiano abbandonato la transazione proposta. L’indagine della Commissione si è concentrata sulla capacità e sull’incentivo di Amazon a favorire i propri prodotti e sfavorire quelli dei rivali, e sugli effetti associati sull’innovazione, sulle barriere all’ingresso e sulla privacy dei consumatori. L'indagine della Commissione ha rivelato notevoli preoccupazioni circa i potenziali effetti competitivi dell'operazione. La FTC non esiterà ad agire per far rispettare le leggi antitrust per garantire che la concorrenza rimanga solida”.

Direttore associato della Federal Trade Commission per l'analisi delle fusioni Nathan Soderstrom

Il fallimento delle fusioni e acquisizioni aziendali non è raro. Che sia a causa della pressione degli azionisti, di preoccupazioni normative o di discrepanze tra le culture aziendali, accordi come questo falliscono continuamente così spesso come riescono. Questo ciclo, causato dalle forze di mercato, è salutare per l’innovazione, una migliore allocazione del capitale e più opzioni disponibili per i consumatori sul mercato.

Tuttavia, se il fallimento di un accordo commerciale e poi di una società avviene per mano di un regolatore, la questione è completamente diversa. Uno che dovrebbe portarci a porre domande difficili ai funzionari di queste agenzie e se stanno davvero cercando il miglior interesse dei consumatori.

L’impatto di tali fallimenti sui consumatori non dovrebbe andare perduto.

Con il fallimento di questa acquisizione, e senza nuovi prodotti innovativi o iniezioni di capitale, il creatore di uno dei primi aspirapolvere robotici acquistato da milioni di americani e consumatori globali finirà probabilmente per diventare l’ombra di se stesso. Un altro prodotto scomparirà dagli scaffali fisici e online, regalando ai consumatori meno scelta rispetto a prima.

Ci saranno ancora molte opzioni per i consumatori che desiderano un aspirapolvere robotico nella propria casa, ma il duro colpo inferto a iRobot significa che meno consumatori potranno beneficiare dei nuovi prodotti e servizi che Potevo sono nati a seguito di questa fusione.

Armati del vasto inventario di Amazon, del suo capitale e della sua catena di fornitura, nonché dell’attuale domanda di prodotti di intelligenza artificiale che i consumatori possono utilizzare nelle loro case, possiamo solo immaginare cosa avrebbe potuto produrre questa partnership.

Questo ci porta a porci una domanda importante: se ad Amazon fosse stato permesso di acquistare iRobot, avrebbe messo in svantaggio le altre aziende? Avrebbe schiacciato la concorrenza nel settore degli aspirapolvere robotici? Lo avrebbe fatto ridotto scelta e opzioni per i consumatori? Oppure avrebbe portato a risultati significativi Di più innovazioni e prodotti di cui avremmo potuto beneficiare?

In parole povere, semplicemente non lo sappiamo. Ma non lo fanno nemmeno la FTC o i regolatori dell’UE che hanno bocciato questo accordo. Invece di aumentare la concorrenza o negare un vantaggio, la FTC è riuscita a eliminare le opportunità di crescita e successo di un’azienda americana, così come i consumatori che traggono vantaggio da questi prodotti.

Questo è stato un mantra chiave della FTC durante questa amministrazione, che ha cercato di fermare fusioni e acquisizioni per negozi di alimentari, aziende tecnologiche e persino aziende sanitarie, come ha affermato la mia collega Kimberlee Josephson. lo mette eloquentemente qui. Si tratta di settori robusti e competitivi che continuano a fornire innovazione ai consumatori e trarrebbero vantaggio dall’averlo Di più non meno aziende.

Invece di una vittoria per i consumatori come sostiene la FTC, tutto ciò che abbiamo ora è un accordo commerciale fallito, un’azienda nel caos e un percorso incerto per il mercato aperto degli aspirapolvere robotici. Il tutto all’insegna della “tutela del consumatore”.

Da quando le nostre agenzie di regolamentazione, che agiscono in nostro nome, dovrebbero esultare e applaudire quando accordi come questo portano a licenziamenti, calo dei ricavi e meno opzioni per i consumatori? Ciò sembra non solo di cattivo gusto, ma dannoso per le nostre prospettive economiche e le nostre scelte di clienti.

Se i consumatori non si stanno ancora grattando la testa, sicuramente dovrebbero farlo.

La proposta sulla limitazione degli spazi per lo svapo danneggia i vapers scozzesi

Londra (Regno Unito), 9 febbraio 2024 – Il Consumer Choice Centre (CCC) è preoccupato che i metodi di riduzione dei danni del tabacco siano ostacolati dall’ultima proposta del Partito conservatore scozzese di vietare lo svapo negli spazi pubblici chiusi.

In una dichiarazione, Mike Salem, il rappresentante nazionale del CCC nel Regno Unito, ha espresso preoccupazione per la proposta. Ha dichiarato: “Aggiungere ostacoli allo svapo servirà solo a riportare coloro che stanno cercando di smettere di fumare di nuovo in tale attività”.

Salem ha inoltre criticato la dichiarazione del dottor Sandesh Gulhane, segretario ombra alla salute dei conservatori scozzesi, quando quest’ultimo ha espresso preoccupazione per la mancanza di “prove concrete sugli effetti sulla salute [dello svapo]”. La risposta di Salem è: “le prove sono piuttosto chiare e statisticamente significative sull'argomento; Lo svapo è molto meno dannoso del fumo e limitarne l’uso ridurrà le prospettive di salute dei fumatori che stanno cercando di smettere. Se il dottor Gulhane ha qualche dubbio al riguardo dovrebbe controllare il servizio sanitario nazionale scozzese sito web”. 

Il CCC è sorpreso che un potenziale futuro ministro della sanità scozzese abbia fatto un’affermazione così disinformata sullo svapo. La sanità pubblica inglese lo dimostra Le sigarette elettroniche sono 95% meno dannose del tabacco. Pertanto, il CCC sostiene lo svapo come metodo efficace per ridurre i danni del tabacco e invita il Partito conservatore scozzese a riconsiderare la sua posizione sulla questione.

Il futuro dei 6GHz è ibrido?

Sebbene sia gli operatori di telefonia mobile che l’industria Wi-Fi abbiano dichiarato vittorie in seguito alla Conferenza mondiale sulle radiocomunicazioni (WRC-23) tenutasi a Dubai lo scorso dicembre, l’accordo consente sia operazioni con licenza che senza licenza nella banda 6GHz. Ciò differisce dalle due scuole di spettro più importanti, americana e cinese, dove lo spettro 6GHz è prevalentemente assegnato ai servizi Wi-Fi o 5G. Tuttavia, è in linea con la strategia europea volta a facilitare la coesistenza tra le telecomunicazioni mobili internazionali (IMT) e le tecnologie Wi-Fi.

Tra i paesi che hanno concesso la licenza sia per la banda superiore che per quella inferiore a 6 GHz ci sono Stati Uniti, Canada, Brasile, Arabia Saudita e Corea del Sud. L’altro gruppo, che comprende l’Unione Europea, il Regno Unito e molti altri, ha eliminato solo la banda inferiore da 6 GHz. Al contrario, la Cina ha destinato una parte significativa del suo spettro 6GHz al 5G nel 2023, posizionandosi in prima linea nell’abilitazione della tecnologia 5G (e, eventualmente, 6G).

L’UE ritiene che l’assegnazione della banda 6GHz sia fondamentale per promuovere la diffusione del 5G e mira a una soluzione ibrida in cui Wi-Fi e telecomunicazioni mobili internazionali (IMT) possano coesistere. Le decisioni finali sono attese entro il 2026, e l’Europa probabilmente fornirà le prime informazioni sulla fattibilità tecnica di questa coesistenza.

I sostenitori della revoca della licenza per la banda 6GHz sostengono che essa consente l’uso delle bande dello spettro in modo più flessibile, senza i vincoli di servizi specifici. Sottolineano la preferenza per il Wi-Fi rispetto al 5G nelle impostazioni Internet domestiche e suggeriscono che la rinuncia alla licenza del Wi-Fi potrebbe ridurre i costi di Internet nelle aree remote, poiché Wi-Fi 6 e Wi-Fi 6E utilizzano la tecnologia esistente, quindi meno costosa. Inoltre, sottolineano la capacità del Wi-Fi 6E di raggiungere velocità fino a 9,6 Gbps, tre volte più veloci rispetto agli standard attuali, e le sue prestazioni superiori in ambienti affollati. Inoltre, il Wi-Fi 6E è noto per la sua efficienza energetica (attribuita alle funzionalità di risparmio energetico integrate) e per l'adattabilità a paesaggi geografici difficili.

I sostenitori dell’allocazione dello spettro 6GHz alle telecomunicazioni mobili internazionali (IMT) e in particolare al 5G evidenziano diversi vantaggi. Sottolineano che tale assegnazione aumenterebbe significativamente la larghezza di banda e la capacità, portando a una migliore qualità del servizio. Il 5G, progettato per fornire velocità fino a 10 Gbps, trarrebbe vantaggio dai 6GHz con latenza ridotta, fondamentale per le applicazioni che richiedono reattività in tempo reale, come la guida autonoma e la telemedicina. Inoltre, il 5G supporta fino a un milione di dispositivi connessi per chilometro quadrato, una caratteristica essenziale per l’ecosistema dell’Internet delle cose (IoT).

Entrambe le tecnologie hanno usi specifici: il Wi-Fi 6 E è ideale per case intelligenti, realtà virtuale ed eventi su larga scala, mentre il 5G eccelle nei veicoli autonomi, nella telemedicina e nelle applicazioni industriali dell’Internet of Things. Ognuno ha i suoi vantaggi competitivi. Il 5G in genere copre una portata geografica più completa rispetto al Wi-Fi 6E e può essere utilizzato sia all’interno che all’esterno. Il 5G offre velocità leggermente più elevate, mentre il Wi-Fi 6E richiede meno investimenti in infrastrutture.

Mentre i governi di tutto il mondo riflettono sul futuro dello spettro 6GHz e gli esperti mettono in discussione i benefici rispetto ai costi, è necessario affrontare molte questioni politiche.

Fornire connettività a prezzi accessibili in aree remote è una sfida complessa e non esistono risposte chiare sulla soluzione migliore. In passato, i paesi più piccoli e geograficamente più pianeggianti hanno trovato soluzioni semplici per la connettività mobile, come gli investimenti statali nelle infrastrutture dorsali e la facilitazione dell’accesso dell’ultimo miglio per uso commerciale. I paesi più grandi con una topografia complessa affrontano sfide su una scala completamente diversa, soprattutto nei mercati in via di sviluppo.

Originariamente pubblicato qui

L’AI Act dell’UE stimolerà l’innovazione o frenerà il progresso?

Il Consumer Choice Center si chiede se la recente legge sull'intelligenza artificiale dell'UE incoraggerà effettivamente l'innovazione o se la frenerà. Considerato il passaggio di conformità tra i regolamenti FCA del Regno Unito e la legislazione dell’UE, questo aspetto è importante, poiché è difficile per le start-up affrontare efficacemente da sole la conformità dell’IA. Ecco la parola;

– Il 2 febbraio gli ambasciatori dell'Unione europea hanno dato il via libera alla legge sull'intelligenza artificiale (legge sull'intelligenza artificiale). La prossima settimana, le commissioni Mercato interno e Libertà civili ne decideranno il destino, mentre il Parlamento europeo dovrebbe esprimere il proprio voto in sessione plenaria a marzo o aprile.

La Commissione Europea ha affrontato una serie di critiche sul potenziale dell’AI Act di soffocare l’innovazione nell’UE presentando un Pacchetto Innovazione IA per startup e PMI. Comprende gli investimenti dell’UE nei supercomputer, dichiarazioni sui programmi Horizon Europe e Digital Europe che investono fino a 4 miliardi di euro fino al 2027, istituzione di un nuovo organismo di coordinamento – AI Office – all’interno della Commissione Europea.

Egle Markeviciute, Responsabile Politiche Digitali e Innovazione presso il Consumer Choice Center, risponde:

“L’innovazione richiede non solo buona scienza, cooperazione tra imprese e scienza, talento, prevedibilità normativa, accesso ai finanziamenti, ma anche uno degli elementi più motivanti e speciali: spazio e tolleranza per la sperimentazione e il rischio. È probabile che l’AI Act soffochi la capacità di innovazione del settore privato spostando la sua attenzione su ampi elenchi di conformità e consentendo solo “innovazione controllata” tramite sandbox normativi che consentono la sperimentazione nel vuoto per un massimo di 6 mesi”, ha affermato Markeviciute.

“L’innovazione controllata produce risultati controllati – o la loro mancanza. Sembra che invece di lasciare spazio normativo all’innovazione, l’UE si concentri ancora una volta sulla compensazione di questa perdita in forma monetaria. Non ci saranno mai abbastanza soldi per compensare la libertà di agire e la libertà di innovare”, ha aggiunto.

Leggi il testo completo qui

LES CARBURANTS DURABLES, ENTRE RÉALISMES ET UTOPIES

I carburanti durevoli per l'aviazione (SAF) sono un obiettivo louable per i decisori politici, ma la promozione della SAF deve oltrepassare le frontiere e favorire la collaborazione tra le nazioni, i regolatori e gli altri partiti prenanti.

In questo posto d'un cielo più verde, i regolatori del mondo sono impegnati a riparare i carburanti dell'aviazione e i beni durevoli. L'Unione europea a pris les devants avec sa législation «ReFuelEU», che impone un aumento progressivo dell'utilizzo di carburanti aeronautici durevoli (SAF). Tuttavia, il percorso verso l'aviazione durevole non è privo di ostacoli, l'auto les SAF resta attualmente tre a quatre fois plus chers que le kérosène conventionnel. Inoltre, l'aumento potenziale del prezzo alla consumazione aggiunge una nuova poltrona di complessità a un dibattito già epico.

Nel novembre 2023, il Consiglio dell'UE ha adottato l'iniziativa «ReFuelEU Aviation», un elemento chiave del pacchetto «Fit for 55», che mira a ridurre l'empreinte carbone del settore dell'aviazione. La legislazione impone ai fornitori di carburanti per l'aviazione di includere una parte minima di carburanti aeronautici durevoli nei loro prodotti, a partire dal 2% del 2025 e dall'atteignant 70% del 2050. I carburanti sintetici sono anche obbligatori, con una parte progressiva croissant. La legge prevede di allineare il trasporto aereo sugli obiettivi climatici dell'UE e si attacca ai problemi di debole approvazione e di prezzi elevati che contribuiscono allo sviluppo di carburanti aeronautici durevoli. Il regolamento è entrato in vigore il 1° gennaio 2024, alcune disposizioni sono applicabili a partire dal 2025.

La necessità di adottare un approccio globale e di dover ricorrere a misure protezionistiche è una preoccupazione maggiore in questo discorso. La promozione della SAF deve oltrepassare le frontiere e favorire la collaborazione tra le nazioni, i regolatori e gli altri partiti prenanti. Nel momento in cui l'UE si impegna a rispettare le norme rigorose, deve anche superare le sue restrizioni storiche e adottare la neutralità tecnologica.

Un aspetto degno di nota di questa sfida è il ruolo dei SAF derivati dell'olio di palma, in particolare nell'Asia del Sud-Est. La posizione protettiva dell'UE rispetto ai biocarburanti provenienti da questa regione deve essere riesaminata. I derivati dell'olio di palma, come gli effluenti dei mulini all'olio di palma (POME) e il distillato degli acidi grassi dell'olio di palma (PFAD), costituiscono un materiale di prima qualità utilizzabile per il SAF nel quadro dell'economia circolare.

Gli esportatori dell'Asia del Sud-Est e dell'Africa dell'Ovest hanno la possibilità di ridurre le emissioni dell'aviazione fornendo un approvisionnement régulier de ces déchets.

Tuttavia, emerge un paradosso quando si considera che le stesse voci che piangono per l'eliminazione progressiva dei combustibili fossili sono storicamente opposte all'utilizzo dell'olio di palma. L'approccio dell'UE all'occhio dell'olio di palma, in quanto materiale première per il SAF, sembra contraddittorio e anima la necessità di una strategia più sfumata e più coerente. Per garantire il successo della SAF, i decisori politici devono conciliare gli obiettivi ambientali e il potenziale dei materiali più innovativi.

Stabilendo un parallelo con la politica energetica dell'Allemagne che, nel suo impegno verso la decarbonizzazione e la denuclearizzazione, e le conseguenze inattese di un aumento dell'utilizzo del carbone e di una perdita di prezzo dell'elettricità, «UE doit faire preuve de prudence». È essenziale trovare il buon equilibrio perché gli obiettivi di durabilità non riescono a raggiungere, inavvertitamente, risultati economici e ambientali negativi.

Le paysage mondial complique encore les chooses, les différents paga adottante leurs propres approccies. Il «Mandato per il carburante per l’aviazione sostenibile» dell’Università di Royaume e la «Roadmap della Grande Sfida per il carburante per l’aviazione sostenibile» degli Stati Uniti illustrano la diversità delle strategie. Non resta meno che l'armonizzazione delle norme sia essenziale affinché le SAF siano ampiamente accettate.

I quadri regolamentari dell'UE, del Regno Unito e degli Stati Uniti animano la complessità della questione. I criteri di definizione di un SAF sono al centro del dibattito e le differenze tra norme e certificazioni complici gli sforzi compiuti a livello mondiale a favore della durabilità.

Il percorso verso i carburanti aeronautici abbordabili e durevoli richiede uno sforzo collaborativo e mondiale. L'UE deve abbandonare tutta la protezione visiva dei SAF derivati dall'olio di palma e adottare un approccio più equilibrato. Mentre l'industria aeronautica progredisce a grands pas verso un avenir plus vert, i decisori politici, i regolatori e i militanti devono sconfiggere i vecchi mantra e privilegiare le soluzioni pragmatiche ai dibattiti ideologici. Se i carburatori durevoli devono un giorno diventare un'alternativa economicamente praticabile per il mercato di massa, sono necessari approcci intelligenti e pragmatici.

Originariamente pubblicato qui

Non segregare i lavoratori migranti, afferma l'attivista

Vietare ai lavoratori migranti di vivere in complessi residenziali creerà divisioni nella società e un senso di “noi contro loro”, secondo un difensore dei consumatori.

Tarmizi Anuwar, rappresentante malese del Consumer Choice Center con sede a Washington, ha affermato che il divieto annunciato la scorsa settimana dal governo dello stato di Negeri Sembilan è contrario al principio di inclusività e potrebbe provocare tensioni sociali.

Vietare ai lavoratori migranti di vivere in complessi residenziali creerà divisioni nella società e un senso di “noi contro loro”, secondo un difensore dei consumatori.

Tarmizi Anuwar, rappresentante malese del Consumer Choice Center con sede a Washington, ha affermato che il divieto annunciato la scorsa settimana dal governo dello stato di Negeri Sembilan è contrario al principio di inclusività e potrebbe provocare tensioni sociali.

Arul ha affermato che il governo statale incoraggerà la costruzione o la conversione di edifici in dormitori, dopo le denunce dei lavoratori migranti nelle aree residenziali che causano disordini e creano problemi di pulizia.

Leggi il testo completo qui

La prossima libertà da perdere per la California: l'eccesso di velocità

Ci sono ragioni perfettamente pratiche per studiare filosofia. Questo è quello che ho detto a mia figlia adolescente quando è venuta da me con lievi lamentele riguardo ai suoi compiti di lettura di Platone e CS Lewis, per un'unità sul libero arbitrio e la virtù. Lungi dall’essere un lusso per le élite con titoli di studio in arti liberali, gli americani di tutti i giorni ottengono anche dallo studio filosofico più elementare una ragione dietro le libertà di cui godono. Perché sei mai libero di fare qualcosa di potenzialmente dannoso o pericoloso? 

In California, uno stato famoso per proteggere il senatore Scott Wiener ha la libertà di consumare droghe pesanti in pubblico e di vivere sotto i cavalcavia o nei parchi pubblici proposto una serie di progetti di legge volti a ridurre le morti legate al traffico. Il pacchetto SAFER (Speeding and Fatality Emergency Reduction on California Streets) includerebbe dispositivi obbligatori di regolazione della velocità che impedirebbero ai veicoli di guidare di 10 miglia all'ora oltre il limite di velocità. 

Ciò che rende lo studio della filosofia così impegnativo è che gli esempi di bene e male, giusto e sbagliato, sono spesso così drammatici da sembrare astratti al punto da essere inutili. Ma mentre osservavo il lavoro di mio figlio e vedevo queste notizie sulle normative automobilistiche della California, ho riconosciuto in questo un esempio accessibile del perché la scelta è importante in una società libera. 

In un'intervista con il Times di Los Angeles, Wiener ha motivato il suo disegno di legge dicendo: "Non c'è motivo per cui alle persone dovrebbe essere consentito di guidare più di dieci miglia all'ora al di sopra del limite di velocità".

Wiener vuole solo il meglio per la comunità nel suo insieme, e l’Unione Europea è d’accordo. L'Unione Europea già approvata una legislazione richiedendo dispositivi di regolazione della velocità in tutti i paesi membri a partire da luglio. Che sfortuna per James Bond la prossima volta che i cattivi riusciranno a scappare. 

Se diventasse legge, la California vedrebbe i regolatori di velocità integrati a partire dal 2027. I dispositivi utilizzerebbero GPS e telecamere esterne per valutare i limiti di velocità in qualunque area ti trovi, regolando di conseguenza la velocità massima dell'auto o del camion. 

I commenti del senatore Scott Wiener su ciò che i californiani dovrebbero essere in grado di fare sono di per sé importanti e filosofici. Continua dicendo al Los Angeles Times, “Puoi volere quello che vuoi. Ma questo non significa che ti sia permesso farlo."

È vero. Se lo desideri, puoi guidare e viaggiare all'interno di un veicolo senza cintura di sicurezza, ma è vietato dalla legge. Se vieni catturato, riceverai una multa e una multa. New York è stato il primo stato ad attraversare questo Rubicone nel 1984, quando ha imposto l’uso delle cinture di sicurezza nelle automobili. La California ha vietato la guida in stato di ebbrezza prima ancora che le automobili fossero comuni nelle strade americane all’inizio del XX secolo.

Ci sono video esilaranti tratti dalle notizie degli anni '80 mostrando le reazioni dei cittadini alle nuove leggi sulle cinture di sicurezza, nonché quelle contro il consumo di alcol al volante. 

Leggi il testo completo qui

"I vaporizzatori illegali stanno già inondando il mercato": quale impatto avrà realmente il divieto dei vaporizzatori usa e getta?

Il governo prevede di vietare vaporizzatori usa e getta sono stati accolti come una mossa “vitale” per proteggere la salute dei bambini e l'ambiente, ma gli attivisti temono che ciò comporti dei rischi senza ulteriori azioni.

Il lungo termine salute gli impatti dello svapo sono sconosciuti e la nicotina che contengono può creare una forte dipendenza. L’astinenza può portare ad ansia, difficoltà di concentrazione e mal di testa. 

Un bambino su cinque ci aveva provato svapare nel 2023, in aumento rispetto a 15,8% dell’anno precedente, secondo Action on Smoking and Health (ASH). Circa 7,6% di bambini svapavano almeno una volta alla settimana.

Rishi Sunak annuncerà il programma di una visita a una scuola lunedì (29 gennaio).

Il primo ministro ha dichiarato in una nota: “Come ogni genitore o insegnante sa, una delle tendenze più preoccupanti in questo momento è l’aumento dello svapo tra i cittadini. bambini, e quindi dobbiamo agire prima che diventi endemico”.

Si prevede che il divieto sui vaporizzatori usa e getta entrerà in vigore verso la fine di quest’anno o all’inizio del 2025.

Leggi il testo completo qui

Come si colloca la Deutsche Bahn rispetto alle imprese ferroviarie europee?

Per la seconda volta in un mese, uno sciopero nazionale ha costretto i pendolari tedeschi a scegliere tra rimanere bloccati in una stazione ferroviaria o bloccati nel traffico. Deutsche Bahn I dipendenti di (DB) sono in sciopero da mercoledì, causando interruzioni negli orari dei treni e strade congestionate quello che sarà lo sciopero ferroviario più lungo della Germania fino ad oggi.

Sebbene non siano rari in Germania, questi binari scioperi sono solo un aspetto delle molteplici sfide che il servizio ferroviario nazionale deve affrontare. I passeggeri sono regolarmente alle prese con ritardi prolungati e cancellazioni per una serie di motivi al di là delle controversie di lavoro.

Cancellazioni frequenti

DB gestisce la maggior parte delle ferrovie tedesche ed è responsabile di circa 95% di trasporto a lunga percorrenza, 67% di transito locale e 42% di trasporto merci. Nel 2023, solo 64% di treni a lunga percorrenza raggiunto la loro destinazione in tempo, il che significa meno di sei minuti di ritardo, secondo un portavoce della DB. Questi numeri, tuttavia, non includono i casi in cui i ritardi sono così lunghi che i viaggi vengono cancellati.

In un 2023 studia Secondo l’organizzazione no-profit Consumer Choice Center, la Germania rappresenta sei delle dieci stazioni peggiori in Europa per comodità dei passeggeri. L’indice, che ha valutato fattori come i collegamenti di rete e la frequenza dei servizi in ritardo, ha indicato che il sistema ferroviario tedesco è molto indietro rispetto ai suoi vicini in termini di servizio ed efficienza.

Leggi il testo completo qui

Peran Organisasi dan Komunitas Memperluas Sosialisasi Anti Pembajakan dan Memperkuat Perlindungan HaKI

Perlindungan hak kekayaan intelektual merupakan hal yang sangat penting and krusial per menodorong inovasi e creatività. Melalui perlindungan hak kekayaan intelektual, maka para innovator dan pemilik usaha akan mampu untuk memiliki kontrol dan juga mendapatkan manfaat ekonomi dari karya yang mereka buat.

Tanpa adanya perlindungan hak kekayaan intelektual, maka tentu pihak-pihak yang tidak bertanggung jawab dapat dengan sangat mudah untuk mencuri dan juga membajak karya atau produk yang dibuat oleh para inovator. Mereka bisa dengan mudah menjual hasil bajakan tersebut untuk mendapatkan keuntungan bagi diri mereka sendiri.

Tentunya, bagi kita yang tinggal di Indonesia, khususnya yang menetap di kota-kota besar, fenomena pembajakan produk merupakan sesuatu yang sudah tidak asing lagi. Bila kita datang ke berbagai pusat perbelanjaan misalnya, kita bisa dengan sangat mudah menemukan berbagai produk bajakan yang dijual secara bebas dengan harga yang tentunya jauh lebih murah bila dibandingkan dengan harga aslinya.

Tidak hanya di toko fisik, bila kita berselancar di dunia maya misalnya, kita bisa menemukan jutaan produk-produk bajakan yang bisa kita dapatkan di berbagai platform toko daring. Hal ini tentu merupakan permasalahan yang besar dan harus bisa segera kita atasi.

Indonesia sendiri merupakan negara yang sudah memiliki berbagai perangkat hukum yang ditujukan untuk melindungi hak kekayaan intelektual. Ulteriori informazioni sono UU No.7 Tahun 1994 dell'Accordo di Pengesahan che istituisce l'Organizzazione mondiale del commercio, UU No.10 Tahun 1995 del Kepabeanan, UU No.12 Tahun 1997 del Hak Cipta, UU No.14 Tahun 1997 del Merek, e UU No. 13 Tahun 1997 tentang Hak Paten (hukumonline.com, 17/3/2022).

Sayangnya, meskipun sudah memiliki berbagai perangkat hukum untuk melindungi kekayaan intellettuale, masih banyak berbagai persoalan terkait dengan hal tersebut yang harus bisa kita selesaikan. Adanya penegakan hukum yang masih belum terlalu kuat untuk menegakkan hukum perlindungan kekayaan intellettuale, dan menindak pihak-pihak yang melakukan pelanggaran atas hal tersebut merupakan salah satu hal yang harus dapat diperbaiki dari sisi penegakan hukum.

Di sisi lain, adanya keaktifan dari para pemilik hak kekayaan intellettuale untuk mendaftarkan karya dan inovasi yang mereka buat kepada lembaga terkait, seperti kemenkumham, tentu merupakan aspek yang sangat penting dari sisi pelaku usaha. Tanpa adanya kesadaran akan pentingnya perlindungan hak kekayaan intelektual dari para pelaku usaha, dan juga keaktifan dari para inovator untuk mendaftarkan karya mereka, maka tentu akan mustahil pemerintah bisa melindungi karya e dan inovasi tersebut dari berbagai praktik pembajakan.

Sayangnya, dari sisi pendafftaran, juga masih ada beberapa tantangan yang harus bisa kita selesaikan, salah satunya adalah kesadaran yang masih rendah dari para pelaku usaha dan innovator di Indonesia untuk mendaftarkan kekayaan intelektual mereka. Pada akhir tahun 2021 lalu misalnya, ada sekitar 216.000 jumlah permohonan pendaftaran kekayaan intelektual yang masuk ke Direktorat Jenderal Kekayaan Intelektual (DJKI), yang mana jumlah tersebut masih sedikit dibandingkan dengan jumlah masyarakat Indonesia (dgip.go.id, 20/ 12/2021) .

Dengan demikian, adanya sosialisasi yang masif kepada para pelaku usaha untuk meningkatkan kesadaran pentingnya perlindungan hak kekayaan intelektual adalah sesuatu yang sangat penting. Hal ini tidak hanya penting dilakukan oleh lembaga pemerintah terkait, tetapi juga berbagai organisasi masyarakat non-pemerintah yang memiliki fokus advokasi terkait dengan hal tersebut.

Salah satu orgasnisasi yang memiliki fokus advokasi terkait dengan pentingnya kerlindungan hak kekayaan intelektual adalah Masyarakat Indonesia Anti Pemalsuan (MIAP). MIAP sendiri merupakan organisasi masyarakat yang berdiri pada tahun 2004, dan memiliki fokus untuk melawan berbagai praktik e dan tindakan pembajakan yang sangat masif terjadi di Indonesia.

Berbagai kampanye sosialisasi tersebut bisa dilakukan dengan berbagai cara. MIAP misalnya, beberapa waktu lalu menyelenggarakan kegiatan MIAP Social Media Content Competition. Kegiatan ini sendiri diikuti oleh lebih dari 70 karta creative dari para generasi muda di seluruh Indonesia, dan menganggat theme “Bangga dan Cinta Produk Indonesia — Anak Muda Gak Pakai Produk Palsu” (tengselnews.inews.id, 20/12/2023).

Dalam rangka memeriahkan acara tersebut misalnya, turut diundang juga dalam kegiatan tersebut berbagai organisasi mitra MIAP dalam rangka mensosialisasikan pentingnya perlindungan hak kekayaan intelektual dan menghindari produk-produk bajakan. L'organizzazione aziendale mitra yang diundang tersebut diantaranya è adalah Asosiasi Media Siber Indonesia (AMSI) e Asosiasi Konsultan Hak Kekayaan Intelektual Indonesia (AKHKI).

Tidak hanya organisasi mitra, agar kegiatan dan sosialisasi anti pembajakan bisa memiliki Damak secara lebih masif, MIAP juga mengajak perwakilan media untuk hadir di dalam acara tersebut. Diharapkan, melalui adanya kegiatan tersebut, kesadaran masyarakat untuk mencintai produk-produk asli e dan juga kesadaran untuk mencegah penggunaan produk-produk bajakan dapat semakin meningkat.

Sebagai penutup, pembajakan merupakan salah satu permasalahan besar yang ada di Indonesia. Per questo, l'azienda e la società si sono impegnate per creare un negozio online per creare un prodotto-prodotto bajakan adalah hal yang sangat penting, e harus melibatkan semua pihak, termasuk juga organisasi kemasyarakatan.

Originariamente pubblicato qui

Descrizione
it_ITIT