fbpx

Mese: Marzo2022

L'Islanda è l'ultimo paese a pianificare una legge controproducente sulla nicotina

All'inizio di questo mese, l'Ufficio islandese per la promozione della salute e la scienza ha lanciato a consultazione su un disegno di legge sui prodotti a base di nicotina. Se approvata, la legge introdurrà limiti di età per il consumo di nicotina, vieterà gli aromi delle sigarette elettroniche percepiti come attraenti per i bambini e stabilirà una concentrazione massima consentita di nicotina.

Nessuno sta sostenendo che i bambini dovrebbero assumere prodotti a base di nicotina e l'introduzione di limiti di età per sacchetti e gengive, tra gli altri, è ragionevole. L'età minima attuale per acquisto vapes in Islanda è 18. Il disegno di legge proposto intende introdurre lo stesso limite per altri prodotti a base di nicotina. Requisiti di identificazione e potenziali multe per i rivenditori aumento tassi di conformità, come dimostrano gli esempi di Germania e Canada.

Tuttavia, gli altri aspetti della proposta di legge mirano a proteggere i bambini a scapito dei fumatori e dei vapers adulti, un tema che abbiamo visto ripetersi in altre parti del mondo. Il presupposto di base che la nicotina sia nemica di tutti è preoccupante. Un migliore apprezzamento dei fatti sulla nicotina e gli aromi darebbe slancio agli sforzi islandesi per ridurre il fumo già riuscendo.

L'Islanda oggi ha un tasso di fumatori adulti segnalato di appena 7 per cento—il più basso in Europa a parte la Svezia, dove lo snus senza fumo è stato ampiamente adottato in sostituzione delle sigarette. Fino al 2014, il tasso di fumatori adulti segnalato in Islanda era del 14%; l'ascesa dello svapo tra decine di migliaia di islandesi è stato accreditato, in parte, con il rapido declino del fumo.

Svapare è enormemente più sicuro che fumare. Eppure il consumo di nicotina è tradizionalmente associato al fumo e quell'associazione continua a distorcere le percezioni.

La verità è che la nicotina è relativamente innocua, a differenza delle tossine che si trovano nel fumo di tabacco. Secondo Ricerca sul cancro dello Yorkshire in Inghilterra, “la nicotina non è la causa della morte per fumo. La nicotina non è cancerogena; non ci sono prove che l'uso prolungato della sola nicotina aumenti il rischio di cancro. Delle tre principali cause di morte per fumo (tumore ai polmoni, broncopneumopatia cronica ostruttiva e malattie cardiovascolari), nessuna è causata dalla nicotina. Il danno del fumo deriva dalle migliaia di altre sostanze chimiche presenti nel fumo di tabacco.

La nicotina è anche usata nella terapia sostitutiva della nicotina, che parla per le sue qualità innocue. Diversi studi hanno scoperto che anche migliora la funzione cognitiva e riduce il rischio di morbo di Parkinson.

Smettere di fumare è difficile. E se la nicotina è sicura, allora l'obiettivo del controllo del tabacco dovrebbe essere quello di sostenere modi più sicuri di consumare nicotina. Grazie all'innovazione, ci sono diversi modi per farlo. Alcuni fumatori preferiscono buste e gomme alla nicotina o, come visto in Svezia, forme di tabacco senza fumo. Per molti altri, la maggior parte di 82 milioni di persone nel mondo secondo un conteggio recente, le sigarette elettroniche sono il modo migliore per smettere di fumare e i rischi per la salute che ne derivano.

Alla luce di tutto ciò, come può essere giustificato limitare la quantità di nicotina che i vapers possono consumare? quando i vapers sono in modo schiacciante che siano ex fumatori o fumatori in procinto di cambiare, consentire a qualsiasi concentrazione di nicotina di aiutarli meglio a stare lontani dalle sigarette è un chiaro imperativo di salute pubblica.

I sapori di svapo, che anche l'Islanda propone di vietare, sono inoltre un elemento essenziale per aiutare molti fumatori a smettere. Sono abitualmente caratterizzati erroneamente come attraenti unicamente per i bambini, ma anche gli adulti li preferiscono.

I divieti di aroma guidano i vapers—anche adolescenti—tornare al fumo o al mercato illecito più rischioso. Un sondaggio del 2020 sui vapers in Canada, Inghilterra e Stati Uniti fondare che in risposta ai divieti di aromi, "28.3% troverebbe un modo per ottenere i loro aromi vietati, 17.1% invece smetterebbe di svapare e fumerebbe". L'Islanda vuole dimostrare il punto?

Sebbene gli architetti della nuova legge possano avere buone intenzioni, hanno bisogno di una migliore comprensione di queste realtà. È possibile ottenere una regolamentazione ragionevole, compresa la protezione dei bambini e dei consumatori, senza rimuovere le opzioni chiave che i fumatori devono cambiare. Così com'è, la legislazione rischia di contrastare anni di progressi islandesi.

Originariamente pubblicato qui

Perché la Germania sta assumendo un ex attivista di Greenpeace che si è opposto di riflesso all'energia nucleare e all'ingegneria genetica come consulente climatico?

Il 9 febbraio, un titolo ha suscitato scalpore: Annalena Baerbock ora assume Jennifer Morgan, l'ex capo di Greenpeace, come rappresentante speciale per la politica climatica internazionale.

Un lobbista aperto nel governo federale? "Come può essere?" si sono chiesti molti commentatori sui social network.

Anche il ministro federale degli Esteri ha ricevuto incoraggiamenti. LobbyControl, una ONG tedesca, ha difeso il ministro federale con diversi tweet. Deve essere possibile portare esperti dall'esterno nei ministeri. I trasferimenti nella direzione opposta sono più un problema. E comunque: il lobbismo per obiettivi immateriali non dovrebbe essere equiparato a organizzazioni che lo perseguono per i propri scopi finanziari.

Del resto l'organizzazione ha ammesso che in futuro Morgan avrebbe dovuto rappresentare gli interessi del governo federale e non quelli di Greenpeace.

Un'organizzazione che, secondo il proprio sito web, vuole fare da contrappeso alla sempre maggiore influenza di think tank, agenzie di pubbliche relazioni e dei loro trucchi, nega il problema. Il nostro lobbismo è meglio del tuo lobbismo...

Ma a parte il problema dell'assunzione di un lobbista in una posizione importante e rappresentativa all'interno del governo federale, si pone anche la questione degli “obiettivi ideali” di Greenpeace. Greenpeace è davvero un'organizzazione che lavora per il bene comune? Greenpeace è un'organizzazione seria che realizza cose positive? E Morgan, in quanto ex capo di questa organizzazione, è effettivamente un valore aggiunto per lo Stato tedesco?

Guardando le attività di Greenpeace, la risposta affermativa a queste domande sembra improbabile. L'organizzazione è impegnata da anni in un attivismo populista e sensazionale.

Non devi cercare lontano per esempi, tutti ricordiamo l'atterraggio di fortuna dell'attivista di Greenpeace all'Allianz Arena di Monaco. Alla partita di qualificazione della nazionale tedesca, l'attivista è atterrato in mezzo al campo dopo aver ferito alla testa due persone pochi secondi prima. L'azione consisteva nel fare pressioni sulla casa automobilistica VW, che veniva sollecitata a uscire dal motore a combustione. A causa dello stesso problema, gli attivisti di Greenpeace hanno successivamente rubato 1.500 chiavi di veicoli VW a Emden che dovevano essere esportati.

Leggi l'articolo completo qui

Il Parlamento europeo invia una nuova carta al congresso rafforzando la preoccupazione per la proprietà intellettuale

O Parlamento europeo invio, nesta segunda-feira (14), uma nova carta aos Presidentes da Câmara dos Deputados, Arthur Lira (PP/AL), e do Senado Federal, Rodrigo Pacheco (DEM/MG), pedindo a manutenção do veto nº 48/2021, que trata da quebra de patentes de vacinas e remédios. Questa è la seconda volta che i membri del Parlamento sono entrati in contatto con i presidenti del Congresso esprimendo le loro preoccupazioni per il futuro dell'innovazione in Brasile.

Nel settembre del 2021, quando il presidente della República, Jair Bolsonaro (PL), assinou a lei che quebra temporaneamente patentes de vacinas e medicamentos in situações de emergência, i membri inviarono a Lira e Pacheco una prima carta pedindo a manutenção do veto. Porém, como as Casas ainda não decidiram sobre o tema, o Parlamento se mobilizou novamente, in apelo.

A carta foi assinada por 10 membri do Parlamento Europeu, pertencentes a diferentes grupos políticos e países. A iniciativa dos europeus contou com o apoio do grupo internacional de defesa dos consumatoridores, Consumer Choice Center (CCC), e da Frente Parlamentar pelo Livre Mercado (FPLM).

Leggi l'articolo completo qui

Pentingnya Membuat Standarisasi bagi Produk Vape di Indonesia

Saat ini, rokok elektronik atau vape merupakan produk yang sudah digunakan oleh jutaan orang di seluruh dunia. Dengan sangat mudah, kita bisa melihat para pengguna rokok elektornik di berbegai penjuru, terutama di wilayah urban e kota-kota besar, termasuk di kota-kota dell'Indonesia.

Karena semakin besar pasar bagi produk-produk vape, saat ini kita juga semakin mudah untuk mendapatkan produk-produk tersebut. Kita bisa dengan sangat cepat bsia membeli produk-produk vape yang dijual di piattaforma berbegai, mulai dari berbegai toko-toko offline yang tersebar di berbegai tempat pusat perbelanjaan, hinga berbegai toko-toko audace yang bisa kita akses melalui berbegai gawai yang kita miliki.

Indonesia sendiri juga mengalami kenaikan tingkat pengguna produk-produk rokok elektronik atau vape tersebut. Pada tahun 2018 lalu misalnya, tercatat ada sekitar 1,2 pengguna rokok elektronik yang ada dell'Indonesia. Dua tahun kemudian, pada tahun 2020, jumlah tersebut meningkat menjadi 2,2 juta orang (medcom.id, 22/1/2021).

Semakin meningkatnya para pengguna vape dell'Indonesia juga telah membuka banyak lapangan kerja di negara kita. Pada tahun 2020 lalu misalnya, Asosiasi Personal Vaporizer Indonesia (APVI) memaparkan bahwa sektor rokok elektronik di Indonesia sudah menyerap 50.000 tenaga kerja, e dan juga cukai kepada pemerintah sebesar 1 triliun rupiah (ekbis.sindonews.com, 9/7/2020).

Tetapi di sisi lain, semakin meningkatnya pengguna vape juga telah menimbulkan berbegai kelompok yang menunjukkan sikap kontra. Mereka memiliki pandangan bahwa, fenomena semakin banyaknya pengguna vape merupakan salah satu ancaman bagi kesehatan publik, karena vape dianggap sebagai produk yang sama berbahayanya dengan rokok convenzionale.

Kelompok-kelompok e pihak-pihak yang memiliki pandangan sangat kontra terhadap fenomena semakin meningkatnya pengguna vape tersebut umumnya akan mengadvokasi adanya aturan keras yang melarang seluruh kegiatan yang berhubungan dengan produk-produk vape, baik konsumsi, produksi, atau distribusi. Organisasi pegiat anti tembakau internasional, The Union, misalnya, merupakan salah satu organisasi yang mengadvokasi adanya aturan tersebut (baliberkarya.com, 28/5/2020).

Terkait dengan tingkat berrahaya dari produk-produk vape dibandingkan dengan rokok kovensional, sudah dikeluarkan berbegai laporan dari lembaga kesehatan yang memiliki kredibilitas tinggi bahwa pandangan tersebut adalah sesuatu yang sangat keliru. Lembaga kesehatan asal Britania Raya, Public Health England (PHE) misalnya, telah mengeluarkan laporan bahwa vape 95% jauh lebih tidak berbehaya bila dibandingkan dengan rokok konvensional (theguardian.com, 28/12/2018).

Untuk itu, kebijakan pelarangan total vape merupakan kebijakan yang sangat tidak tepat. BIla para pengambil kebijakan memberlakukan kebijakan untuk melarang vape secara penuh, maka para konsumen akan kehilangan kesempatan untuk beralih memilih ke produk lain yang jauh lebih tidak berbahaya.

Di beberapa negara lain, bahkan vape atau rokok elektronik digunakan sebagai salah satu produk untuk membantu para perokok untuk berhenti merokok. Di Britania Raya misalnya, lembaga kesehatan publik National Health Service (NHS) telah merekomendasikan untuk menggunakan vape sebagai salah satu alat untuk membantu para perokok untuk menghentikan kebiasaannya yang sangat berbahaya tersebut (nhs.uk, 29/3/2019).

Maka dari itu, kebijakan yang tepat yang harus dilakukan adalah mengeluarkan regulasi yang sesuai yang dapa menjaga keselamatan konsumen, dan agar konsumen tidak jatuh menggunakan product vape ilegal yang berpotensi besar sangat berbahaya. Salah satunya adalah melalui kebijakan standarisasi yang dikeluarkan oleh pemerintah, sebagaimana terhadap produk-produk konsumen lainnya.

Standard sendiri merupakan bentuk kebijakan regulasi yang lumrah diberlakukan oleh pemerintah dalam rangka menjaga konsumen dari produk-produk berbedar yang beredar di pasar. Kebijakan ini sendiri juga didukung oleh organisasi Asosiasi Personal Vaporizer Indonesia (APVI) untuk diberlakukan pemerintah. Selain itu, pelaku usaha bidang vape dell'Indonesia juga didominasi oleh para pemilik usaha mikro, kecil, dan menengah (UMKM). Adanya standarisasi yang jelas tentu juga akan sangat membantu para pemilik usaha tersebut (ekbis.sindonews.com, 9/7/2020).

Bahaya dari produk vape ilegal sendiri merupakan hal yang bisa kita saksikan di berbegai negara, salah satunya di Amerika Serikat. Pada tahun 2019 lalu misalnya, di negeri Paman Sam tersebut terjadi penangkapan dua orang bersaudara yang memproduksi produk-produk vape ilegal, yang telah menyebabkan korban jiwa (abcnews.go.com, 13/9/2019). Hal ini tentu merupakan sesuatu yang harus dicegah untuk menjaga keselamatan konsumen.

Berita baiknya adalah, kebijakan standarisasi tersebut saat ini sepertinya akan menemukan titik terang. Pada tahun 2021 lalu, Badan Standarisasi Nasional (BSN), yang memiliki otoritas untuk memberikan standarisasi bagi produk-produk konsumen di Indonesa, menyatakan sudah merumuskan standarisasi bagi produk-produk rokok elektronik (vapemagz.co.id, 3/9/2021).

Questo standarisasi standarisasi tersebut, maka diharapkan konsumen akan dapat memilih produk yang aman yang ada di pasar untuk mereka gunakan. Tidak adanya standarisasi sendiri tidak akan mencegah seseorang untuk menggunakan produk vape, dan justru malah akan semakin banyak membuat produk-produk vape membanjiri pasar illegale, e ha hal tersebut akan sangat berbahaya bagi para konsumen.

Originariamente pubblicato qui

Invece di vietare tutti i PFAS, valutiamoli singolarmente

Le crescenti richieste di porre fine all'uso dei cosiddetti "prodotti chimici per sempre", utilizzati in qualsiasi cosa, dalle padelle antiaderenti alle apparecchiature mediche, rischiano di causare inutili interruzioni della catena di approvvigionamento e commercio illecito

Di recente, nell'UE si sono intensificate le richieste di un divieto totale delle sostanze per- e polifluoroalchiliche (PFAS), note anche come "sostanze chimiche per sempre". Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia e Danimarca guidato una consultazione sulle PFAS per raccogliere le prove per avviare questo processo. Anche il Belgio lo è serraggio i suoi regolamenti PFAS.

L'UE regola già alcuni usi dei PFAS. In linea con il Convenzione di Stoccolma, il 2019 Regolamento dell'UE sugli inquinanti organici persistenti (POP). limita l'uso dei polidioctilfluoreni (PFOS), un gruppo di PFAS. Un anno dopo, l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha introdotto soglie per quattro PFAS negli alimenti.

Negli ultimi anni, diversi Stati membri dell'UE hanno spinto per la regolamentazione dei singoli PFAS. Nel 2018, Svezia e Germania hanno chiesto congiuntamente all'UE di vietare sei PFAS a catena lunga. Il più grande sentimento anti-PFAS viene dai paesi nordici, dove esiste una legislazione nazionale restrittiva stato introdotto.

Sven Giegold, presidente della delegazione dei Verdi tedeschi al Parlamento europeo, proposto vietando tutti i PFAS "in modo che i produttori non possano semplicemente passare a composti chimicamente simili che non sono ancora regolamentati". I Verdi sottolineano i pericoli associati alla contaminazione dell'acqua PFAS e ai rischi per la salute.

Tuttavia, mentre si potrebbe essere tentati di agire per capriccio e vietare tutti i PFAS da soli, dovremmo fare un passo indietro. Il divieto totale sarebbe una reazione istintiva a un problema che richiede un'analisi del rischio attenta e priva di ideologie.

Sotto l'ombrello PFAS, ci sono tra 4500 e 6000 prodotti chimici. Queste strutture artificiali sono in uso dagli anni '40 e si sono ampiamente radicate nelle nostre catene di approvvigionamento. La ragione principale di ciò è l'eccezionale resistenza all'acqua, all'olio e agli acidi di PFAS e le proprietà di riduzione della tensione superficiale.

Senza PFAS, parti vitali di attrezzature mediche sarebbero difficili, se non impossibili, da produrre. Camici chirurgici, tende e rivestimenti per pavimenti che contengono PFAS aiutano a proteggere i medici dalle infezioni durante gli interventi chirurgici. Un'ampia varietà di apparecchiature mediche salvavita utilizza PFAS. stent-graft, o cerotti cardiaci in fluoropolimero, usato per curare varie malattie cardiache, hanno aiutato milioni di pazienti in tutto il mondo. La durata e la ridotta contaminazione dei dispositivi di protezione COVID-19 sono un altro esempio dei molteplici vantaggi di PFAS.

Anche i PFAS comportano alcuni rischi. Se scaricati nella rete idrica o utilizzati in quantità eccessive, i PFAS rappresentano un notevole pericolo per la nostra salute e il nostro benessere. Proprio come molti prodotti e prodotti chimici utilizzati nella nostra vita quotidiana, i PFAS non sono esenti da rischi. Ciò, tuttavia, non garantisce un divieto totale. Un 2021 studia dall'Australian National University ha rilevato che l'esposizione al PFAS proviene quasi interamente dall'acqua. I rischi associati agli articoli di consumo sono quasi inesistenti.

A causa dell'uso eccessivo di PFAS, il divieto sostenuto interromperà intere catene di approvvigionamento e sposterà la produzione in paesi che non rispettano le soglie di utilizzo di PFAS o l'ambiente, come la Cina. Finché c'è la domanda di un prodotto specifico - o componente di produzione - e le alternative non sono disponibili o sono meno efficaci, il divieto sarà sfruttato solo dai produttori di paesi che non si preoccupano degli standard di sicurezza ambientale o reso disponibile nel mercato nero .

Nell'UE, il solo commercio illecito di pesticidi, oggetto di numerosi divieti e regolamenti, rappresenta 1,3 miliardi di euro annualmente, pari all'intera economia delle Seychelles. Un divieto PFAS non farà che esacerbare questi numeri a meno che l'approccio di gruppo non venga sostituito con una valutazione del rischio individuale.

I PFAS sono sostanze chimiche diverse, molte delle quali sono diventate una parte indispensabile di processi produttivi cruciali come la fabbricazione di apparecchiature mediche. Alcuni PFAS, invece, rappresentano un pericolo per la nostra salute e potrebbero richiedere ulteriori restrizioni o divieti. Gettare tutti i PFAS nello stesso paniere per precauzione non è né economicamente né scientificamente ragionevole.

Per proteggere i consumatori europei, l'Unione europea dovrebbe optare per una valutazione del rischio individuale. Ciò eviterebbe inutili interruzioni della catena di approvvigionamento e picchi di commercio illecito. L'Europa può fare di meglio se sceglie la scienza rispetto alle richieste populiste per un divieto totale del PFAS.

Originariamente pubblicato qui

5 Fakta Nikotin, Benarkah Sebabkan Masalah Kesehatan?

Nikotin kerap dianggap sebagai penyebab utama munculnya berbegai masalah kesehatan yang berkaitan dengan merokok. Lantaran opini tersebut berkembang luas, penggunaan product tembakau alternatif seperti produk tembakau yang dipanaskan, rokok elektrik, maupun kantung tembakau, seringkali disamakan memiliki risiko yang sama dengan rokok karena mengandung nikotin.

Padahal, berdasarkan hasil kajian ilmiah produk tersebut memiliki risiko yang lebih rendah daripada rokok. Apakah benar jika nikotin dianggap sebagai sumber masalah kesehatan? Berikut penjelasannya lengkapnya.

Leggi l'articolo completo qui

PARLAMENTO EUROPEO REFORÇA PREOCUPAÇÃO COM PROPRIEDADE INTELECTUAL E ENVIA CARTA A LIRA E PACHECO

O Parlamento europeo invio, nesta segunda-feira (14), uma nova carta aos Presidentes da Câmara dos Deputados, Arthur Lira (PP/AL), e do Senado Federal, Rodrigo Pacheco (DEM/MG), pedindo a manutenção do veto nº 48/2021, que trata da quebra de patentes de vacinas e remédios. Questa è la seconda volta che i membri del Parlamento sono entrati in contatto con i presidenti del Congresso esprimendo le loro preoccupazioni per il futuro dell'innovazione in Brasile.

Nel settembre del 2021, quando il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro (PL), assinse a lei che desiderava temporaneamente i brevetti di vaccini e medicamenti in situazioni di emergenza, i membri inviarono a Lira e Pacheco una prima carta pedindo la manutenzione del veto, che volto al Congresso. Porém, como as Casas ainda não decidiram sobre o tema, o Parlamento se mobilizou novamente, in apelo.

In carta, 10 membri del Parlamento Europeo, pertencentes a diferentes grupos políticos e países, alegam que o Projeto de Lei (PL) 12/2021, in particolare o item que fala sobre as licenças compulsórias e transferência tecnológica forçada, não tem precedentes e vai contra o acordo da TRIPS assinado pelo Brasil. A iniciativa dos europeus contou com o apoio do grupo internacional de defesa dos consumatoridores, Consumer Choice Center (CCC), e da Frente Parlamentar pelo Livre Mercado (FPLM).

Leggi l'articolo completo qui

Stati Uniti: il disegno di legge dell'Illinois vieterebbe i prodotti da svapo aromatizzati

Senato disegno di legge 3854, includerebbe tutti i prodotti aromatizzati, compresi i dispositivi di svapo del THC, i sistemi di riscaldamento senza combustione e i prodotti del tabacco da masticare. "(1) "prodotto del tabacco" include prodotti contenenti tetraidrocannabinolo e prodotti contenenti una miscela di tetraidrocannabinolo e nicotina, e (2) "rivenditore di tabacco" include le organizzazioni di distribuzione e gli agenti delle organizzazioni di distribuzione, in quanto tali termini sono definiti nel regolamento sulla cannabis e nella legge fiscale . Crea la presunzione che un prodotto del tabacco, un prodotto del tabacco correlato, un prodotto alternativo alla nicotina o una soluzione o una sostanza destinata all'uso con le sigarette elettroniche sia un prodotto, una soluzione o una sostanza vietata destinata all'uso con le sigarette elettroniche se ha o produce un aroma caratterizzante, ” si legge nella proposta di legge.

In linea con le argomentazioni di riduzione del danno da tabacco gli esperti, Elizabeth Hicks dell'analista degli affari statunitensi con il Consumer Choice Center, hanno affermato che l'emanazione di un divieto di aromi per i prodotti da svapare, riporterà semplicemente gli ex fumatori a fumare.

Leggi l'articolo completo qui

L'UE rischia di "bloccare per sempre" l'innovazione digitale con un divieto di Bitcoin

La commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo lo farà vota oggi su una proposta normativa completa denominata MiCA (Market in Crypto-Asset). Questa proposta è in lavorazione da mesi, tuttavia, all'ultimo minuto sono stati aggiunti diversi emendamenti alla proposta, che se accettati potrebbero effettivamente vietare il mining di Bitcoin e criptovalute nell'Unione Europea, spingendo migliaia di innovatori fuori dall'Europa.

"Proibendo efficacemente l'emissione o l'offerta per lo scambio di cripto-asset che si basano su protocolli di prova del lavoro in base a linee guida ambientali, sociali e di governance, l'Unione Europea farebbe una mossa disastrosa che cancellerebbe non solo la nascente industria delle criptovalute, ma danneggiano anche i consumatori e cedono ancora una volta la leadership tecnologica nell'innovazione agli Stati Uniti", ha affermato Aleksandar Kokotović, crypto fellow presso il Consumer Choice Center, un gruppo globale di difesa dei consumatori.

Leggi l'articolo completo qui

Deputados europeus pedem que Congresso rejeite quebra de patentes

Dez deputados lo fanno Parlamento Europeo reforçaram nesta segunda-feira (14/3) ao Congresso Nazionale la preoccupazione per la revoca di un veto di Jair Bolsonaro alla richiesta di brevetti di rimedi e vaccini. Os parlamentares devem votar o assunto na terça-feira (15/3).

Il documento è stato catturato dal presidente del Senato, Rodrigo Pacheco, e dal presidente della Câmara, Arthur Lira. In settembre, i legislatori dell'Unione Europea hanno chiesto al Congresso mantivesse o veto de Bolsonaro publicado naquele mês, que tratta de proprietà intellettuale. Secondo il gruppo, potrebbe avere violazione dei segredos industriali se o veto per rejeitado. Il pleito è passato al Fronte Parlamentare del Livre Mercado e al Consumer Choice Center.

Leggi l'articolo completo qui

Descrizione
it_ITIT