fbpx

Tassare lo svapo promuove il fumo. Allora perché Ottawa lo sta facendo?

Regolamenti e tasse pesanti sullo svapo non fanno altro che creare più fumatori

Health Canada ha annunciato la scorsa settimana che le etichette di avvertenza saranno ora richieste su ogni singola sigaretta in un pacchetto. Questo primato globale fa parte dell'obiettivo del Canada di far fumare meno del 5% dei canadesi entro il 2035. È difficile dire quale effetto abbiano avuto misure simili in passato, ma per qualsiasi motivo l'uso del tabacco in Canada ha registrato un calo significativo nel corso degli anni ultimi 15 anni. In 2007, il 31 per cento dei canadesi identificati come fumatori abituali. Entro il 2020, quel numero era sceso a solo l'11%. Questa è certamente una buona notizia. Sappiamo tutti l'impatto devastante che il fumo può avere. Circa 48.000 canadesi muoiono ogni anno per malattie legate al tabacco.

Ma mentre il calo del fumo è motivo di celebrazione, le nuove normative sullo svapo di Ottawa potrebbero effettivamente contrastare con l'obiettivo senza fumo 2035 di Health Canada spingendo alcuni ex fumatori a fumare.

Lo svapo, che è il consumo di nicotina senza la combustione delle sigarette, è notevolmente meno dannoso del fumo ed è quindi ampiamente considerato un utile strumento di riduzione del danno per i fumatori che cercano di smettere. Un 2017 studia dei ricercatori dell'Università della California ha scoperto che i dati del censimento statunitense hanno mostrato che lo svapo aveva contribuito a un aumento significativo della cessazione del fumo. Ha quindi raccomandato comunicazioni positive sulla salute pubblica a sostegno dello svapo. Questo è l'approccio adottato in Inghilterra, con risultati positivi. Dopo che Public Health England ha ritenuto che lo svapo fosse il 95% meno dannoso del fumo, l'Office of Health del Regno Unito deciso promuovere lo svapo tra i fumatori adulti come parte del piano del paese per essere senza fumo entro il 2035. Ha persino creato un programma "swap to stop" in cui i fumatori possono scambiare le loro sigarette con dispositivi di svapo gratuiti.

Sfortunatamente, l'approccio del Canada allo svapo non abbraccia la riduzione del danno allo stesso modo del Regno Unito. Per quanto riguarda narcotici e altre droghe, la riduzione del danno è all'ordine del giorno a Ottawa. Ma quando si tratta di prodotti del tabacco, per qualche ragione l'eradicazione è ancora l'obiettivo. Così Ottawa ha già cercato di vietare tutti i sapori di svapo tranne tabacco e menta/mentolo, anche se quasi la metà dei vapers canadesi usa i sapori come metodo preferito per lasciarsi alle spalle il fumo, e per una buona ragione. Un longitudinale rappresentativo a livello nazionale studia di oltre 17.000 americani ha dimostrato che gli adulti che hanno utilizzato prodotti di svapo aromatizzati avevano 2,3 volte più probabilità di smettere di fumare rispetto ai vapers che hanno consumato prodotti di svapo aromatizzati al tabacco. Perché non è difficile da capire. Se stai cercando di smettere di fumare, limitarti a svapare prodotti che sanno di tabacco non è molto utile.

Ma Ottawa non si rivolge solo ai sapori dello svapo. Ora sta anche aumentando la tassazione. La nuova tassa proposto nel budget di aprile aggiungerebbe $7 al prezzo di un flacone da 30 ml di liquido da vaporizzare, $10 per un flacone da 60 ml e $14 per un flacone da 100 ml. Per coloro che svapano con dispositivi a cartuccia, una confezione da quattro di cartucce da un millilitro, che di solito viene venduta al dettaglio tra $24-$26, avrebbe un extra $4 aggiunto.

Quale sarà l'effetto di questi aumenti delle tasse?

È molto probabile che i prezzi dello svapo aumentino. Un 2020 foglio di lavoro pubblicato dal National Bureau of Economic Research che ha analizzato i dati di 35.000 rivenditori statunitensi ha scoperto che per ogni dollaro in più di tassazione i prezzi dello svapo sono aumentati tra $0.91 e $1.16, il che significa che la tassa è quasi interamente trasferita ai consumatori. Per una confezione da quattro cartucce da un millilitro, i prezzi dovrebbero aumentare tra $3.64-$4.64.

E come risponderanno i vapers a questi aumenti di prezzo? Molti torneranno a fumare. Lo stesso studio NBER ha mostrato che un aumento $1 delle tasse sullo svapo ha aumentato le vendite di sigarette del 10%.

Dal punto di vista della salute pubblica questo è esattamente l'approccio sbagliato. Sappiamo che lo svapo è uno strumento di riduzione del danno molto utile. Mirare allo svapo con divieti di aromi e tasse elevate scoraggerà sicuramente le persone dallo svapo, ma incoraggerà anche alcuni ex fumatori a tornare alle sigarette e impedirà ad alcuni fumatori attuali di passare allo svapo. Se il Canada vuole avere qualche possibilità di raggiungere il suo obiettivo 2035 senza fumo, dovremmo seguire l'esempio del Regno Unito e incorporare lo svapo come mezzo a tal fine. I regolamenti e le tasse pesanti sullo svapo non fanno altro che creare più fumatori e nessuno vince se ciò accade.

Originariamente pubblicato qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione