fbpx

Negli anni, sigarette elettroniche sono stati ripetutamente accusati di essere una via d'accesso al fumo. Le statistiche hanno costantemente suggerito il contrario, ma un nuovo rapporto del Centro di scelta del consumatore e Alleanza mondiale dei vapers spera di mettere finalmente a letto questo mito.

Il rapporto

La relazione, dal titolo "Vaping e il mito del gateway" ha indagato se ci sono prove che lo svapo sia una porta per il fumo. Risposta breve; non c'è.

Hanno scoperto che in realtà lo svapo è una via d'uscita dal fumo. Le sigarette elettroniche sono state progettate per offrire ai fumatori un modo più sicuro di consumare nicotina, con il mercato di riferimento costituito dai fumatori adulti. Ci sono riusciti, con una serie di studi che hanno scoperto che le sigarette elettroniche sono due volte più efficaci delle terapie sostitutive della nicotina come i cerotti alla nicotina e le gomme da masticare.

Il rapporto esamina le diverse ragioni che sono state sollevate nell'ambito dell'opinione secondo cui lo svapo è una via d'accesso al fumo, come il loro contenuto di nicotina, se incoraggiano i giovani a fumare e la controversia sugli e-liquid aromatizzati. La relazione ritiene sistematicamente tali argomentazioni infondate.

Ma le sigarette elettroniche possono contenere nicotina: non è pericoloso?

Onestamente, l'effetto che lo svapo di nicotina ha sul corpo è in realtà paragonabile a quello del tuo caffè mattutino. È vero che una massiccia overdose di nicotina la farebbe agire come un veleno per i nervi, tuttavia questo non è qualcosa che si può ottenere vaporizzando i livelli di nicotina disponibili negli e-liquid.

Sì, la nicotina crea dipendenza, ma la ricerca ha scoperto che la dipendenza dei fumatori non è solo dalla nicotina, ma anche da altri ingredienti del fumo di tabacco e dall'abitudine al fumo o dal "rituale del fumo". In assenza di questi altri ingredienti, molti vapers scoprono che il loro desiderio di nicotina è inferiore.

Il professor Bernd Mayer, tossicologo dell'Università di Graz e consulente scientifico della World Vapers' Alliance, spiega;

“I fumatori non muoiono per la loro dipendenza, ma per gli effetti dannosi degli ingredienti del fumo di tabacco. Nel sistema cardiovascolare, proprio come la caffeina, la nicotina porta ad un leggero aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca. Questi effetti sono clinicamente innocui, il rischio di malattie gravi (infarto, ictus) o mortalità non è aumentato dalla nicotina”.

Sebbene il rapporto riconosca che le persone non dovrebbero essere incoraggiate a iniziare a consumare nicotina se non sono state precedentemente fumatrici, affermano che è importante che le autorità sanitarie pubbliche rendano i fumatori consapevoli del fatto che lo svapo offre un'alternativa molto più sicura al fumo.

Le sigarette tradizionali creano oltre 7000 sostanze chimiche quando vengono bruciate e 69 di queste sono state identificate come potenzialmente cancerogene. Gli e-liquid, invece, sono costituiti principalmente da glicole propilenico (PG) e glicerina vegetale (VG), entrambi riconosciuti dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare come sicuri e non dannosi, e sono ingredienti comuni che si trovano in molti alimenti prodotti.

Le sigarette elettroniche stanno trasformando i giovani in fumatori?

Questo è un altro argomento che è stato oggetto di accesi dibattiti per un po' di tempo, a causa in parte degli alti livelli di adolescenti vapers visti negli Stati Uniti. Tuttavia, questo non è un problema presente nel Regno Unito ed è stato riscontrato che l'uso di sigarette elettroniche tra gli adolescenti è basso e quei giovani che usano regolarmente una sigaretta elettronica sono ex o attuali fumatori.

Colin Mendelsohn e Wayne Hall hanno concluso nella loro recensione recentemente pubblicata per il Giornale di politica sulla droga;

"Contrariamente all'ipotesi gateway, lo svapo sembra distogliere dal fumo un sottogruppo di giovani a rischio di fumo di sigaretta".

L'idea sbagliata che le sigarette elettroniche possano indurre gli adolescenti a fumare sembra derivare dal fatto che si tratta di una nuova tecnologia, quindi gli adolescenti vorranno provarle come la "cosa nuova e interessante". In realtà, i dati di Action on Smoking and Health (ASH) mostrano che i tassi di fumo giovanile nel Regno Unito sono ai minimi storici e, sebbene sia vero che un certo numero di giovani riferisce di aver già provato una sigaretta elettronica, è importante fare la distinzione tra questo e l'uso regolare. Come affermato in "Vaping and the Gateway Myth";

"Chiaramente, fa la differenza se qualcuno fa una boccata dalla sigaretta elettronica di un amico a una festa o se ne fa un uso quotidiano."

Il grande dibattito sui sapori

Ci sono un certo numero di paesi che stanno prendendo in considerazione la possibilità di vietare gli e-liquid aromatizzati nel tentativo di rendere lo svapo meno attraente per i non fumatori. Tuttavia, i dati suggeriscono che solo circa 2% dei vapers regolari non hanno mai fumato e che gli e-liquid aromatizzati sono in realtà essenziali per aumentare le probabilità di smettere di fumare da parte degli adulti. Altri due terzi degli attuali vapers usano un e-liquid non aromatizzato al tabacco e la rimozione di queste opzioni probabilmente porterebbe molti a tornare a fumare o ad acquistare dal mercato nero dove gli e-liquid non sono regolamentati.

La Yale School of Public Health ha concluso nel suo studio sui divieti di aromi che il motivo principale per cui molti vaporizzatori preferiscono un aroma non di tabacco è proprio perché questi aromi non ricordano loro il gusto delle sigarette e che coloro che utilizzano e-liquid aromatizzati sono 2.3 volte più probabilità di riuscire a smettere di fumare rispetto a coloro che utilizzano aromi di tabacco.

Il rapporto conclude formulando raccomandazioni ai responsabili politici sull'utilizzo delle sigarette elettroniche come strumento essenziale per la riduzione del danno, compresa una valutazione delle regole pubblicitarie e garantendo che i prodotti di svapo siano facilmente accessibili ai fumatori adulti come fonte alternativa di nicotina.

Se tu o qualcuno che conosci state pensando di passare dal fumo allo svapo, visita il nostro blog per trovare molte informazioni su come effettuare il passaggio, oppure entra nel tuo negozio Evapo locale e parla con un membro del nostro team.

Fonti:

https://consumerchoicecenter.org/wp-content/uploads/2020/10/Vaping_and_the_Gateway_Myth.pdf


Originariamente pubblicato qui.

Condividere

Seguire:

Altri post

Iscriviti alla nostra Newsletter

Descrizione