fbpx

[UE] Tassazione del tabacco – accise sui tabacchi lavorati

Per chi è coinvolto,

La lotta contro il cancro nell'UE rimane una delle nostre maggiori priorità come società e, pertanto, dobbiamo affrontare questo problema in modo intelligente utilizzando un approccio basato sulla scienza che migliori la scelta dei consumatori.

La tassazione ha lo scopo di allontanare i consumatori da determinati prodotti, in questo caso le sigarette. Ciò che i politici tendono a trascurare, tuttavia, è che la domanda di sigarette è anelastica e le tasse, insieme ad altre restrizioni e divieti, non possono influenzare sostanzialmente il comportamento dei consumatori. I consumatori dovrebbero essere visti come individui responsabili del proprio benessere che prendono una decisione volontaria e informata di fumare. L'UE dovrebbe cercare di preservare la scelta dei consumatori e l'incoraggiamento potrebbe essere una via più equilibrata.

Inoltre, le tasse sul tabacco elevate guidano il commercio illecito di prodotti del tabacco. Secondo l'Ufficio per la lotta antifrode dell'Unione europea (OLAF), il contrabbando di sigarette e altre forme di commercio illecito di prodotti del tabacco provocano ogni anno una perdita stimata di 10 miliardi di euro per i bilanci dell'UE e nazionali. Nella catena di approvvigionamento legale, produttori, fornitori, distributori, rivenditori e consumatori sono tutti interessati dal commercio illecito. Il mercato nero del tabacco prende di mira i gruppi vulnerabili della società, minando le strategie per lo sforzo di prodotti per la riduzione del danno.

Per prevenire questi rischi, l'Unione Europea dovrebbe limitare la tassazione, e non aumentare la tassazione, sui prodotti del tabacco. Gli aumenti delle tasse incentivano i consumatori ad acquistare prodotti illegali e rendono più attraenti le alternative al mercato nero. La regolamentazione e la tassazione eccessive dei prodotti del tabacco ne riducono l'accesso e la disponibilità senza ridurre la domanda.

L'efficacia delle sigarette elettroniche come strumento per smettere di fumare è innegabile, tenendo presente che si rivolge ai fumatori piuttosto che ai non fumatori. Lo svapo è uno strumento salvavita ed è stato dimostrato che è 95% meno dannoso del fumo. Anche gli organismi sanitari internazionali, Public Health England, Ministero della salute e della salute canadese della Nuova Zelanda hanno approvato lo svapo per incoraggiare i fumatori a cambiare.

La nuova strategia per le accise sul tabacco dovrebbe prendere in considerazione questi fatti e sviluppare un quadro normativo separato per lo svapo. Gli Stati Uniti forniscono una preziosa lezione sui danni che possono essere causati dalle accise sulle sigarette elettroniche. Ricercatori statunitensi hanno scoperto che "una proposta di tassa nazionale sulle sigarette elettroniche di $1,65 per millilitro di liquido da svapare aumenterebbe la percentuale di adulti che fumano sigarette ogni giorno di circa 1 punto percentuale, traducendosi in 2,5 milioni di fumatori adulti giornalieri in più rispetto al controfattuale di non avendo la tassa”. Non dobbiamo dimenticare che il nostro obiettivo è sconfiggere il cancro nell'UE e, per farlo, non dobbiamo essere ciechi di fronte all'esperienza straniera e alle prove a portata di mano.

Ancora più importante, al fine di ridurre i tassi di cancro, è fondamentale garantire che lo svapo non sia accessibile solo dal punto di vista del prezzo, ma anche che i fumatori siano consapevoli della possibilità di passare a un'alternativa più sicura in grado di ridurre vari rischi associati alla salute. L'UE deve incoraggiare la commercializzazione e il marchio di prodotti per lo svapo sicuri e legali. L'informazione dei consumatori è necessaria per aiutare a sconfiggere il cancro nell'UE attraverso lo svapo.

Viste le suddette argomentazioni, consigliamo vivamente di astenersi da ulteriori aumenti delle accise sul tabacco per non incentivare il mercato nero. Chiediamo inoltre alla Commissione di seguire la scienza e di essere consapevole del fatto che lo svapo, in quanto strumento efficace per smettere di fumare, dovrebbe essere trattato in modo diverso dal fumo convenzionale. Restrizioni più severe e tasse più elevate non ci aiuteranno a sconfiggere il cancro nell'UE, ma mettere insieme un quadro scientifico e favorevole ai consumatori per quanto riguarda il fumo e lo svapo lo farà.

Cordiali saluti,

Maria Chaplia
Associato per gli affari europei
Centro di scelta dei consumatori

Originariamente pubblicato qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione