fbpx

Il controfattuale: le sigarette elettroniche sono più o meno pericolose delle sigarette di tabacco convenzionali?

Ripubblicato da Clivebates.com con il consenso dell'autore

L'OMS fa grandi contorsioni per evitare di dire in verità meno pericoloso. La caratteristica più importante di questa sezione è che l'OMS non risponde a questa domanda con una risposta veritiera come "molto meno pericoloso". Questa è la risposta corretta e univoca basata sulle attuali conoscenze scientifiche. In effetti, l'OMS non risponde affatto alla domanda che pone - sospetto che sia per non dover rispondere in modo veritiero. 

La domanda è usata per indicare che le sigarette elettroniche potrebbero essere più pericolose. La domanda stessa crea un pregiudizio di ancoraggio: suggerendo che è persino possibile che le sigarette elettroniche possano essere altrettanto pericolose o più pericolose, come se fosse in qualche modo una chiamata finemente bilanciata. Non è finemente bilanciato. Neanche vicino. La domanda ragionevole sarebbe "quanto meno pericolose sono le sigarette elettroniche rispetto alle sigarette di tabacco convenzionali?". La risposta è molto meno. 

L'OMS offre una deviazione dalla domanda. Sì, ma quella formulazione è semplicistica: evita il "quanto pericoloso?" domande ed evita la vera domanda posta nelle domande e risposte: qual è il rischio relativo del fumo e dello svapo? E se differissero nel rischio di un fattore di circa venti volte quello che credono molti esperti? L'uso di nessuno dei due può essere una buona opzione, ma per quanto riguarda le persone che vogliono usare la nicotina o che troverebbero difficoltà a smettere? 

Pur ignorando la differenza più fondamentale (combustione), l'OMS introduce differenze fuorvianti ma relativamente banali. L'OMS affronta questa domanda sulla base del fatto che, poiché non sappiamo tutto, non dobbiamo sapere nulla, aggiungendo l'apparenza di complessità per oscurare differenze più fondamentali tra sigarette elettroniche e sigarette, vale a dire che non ci sono prodotti o combustione e inalazione di fumo.

Per evitare di rispondere alla domanda vera e propria, l'OMS evoca un effetto gateway. Qui l'OMS evoca solo percorsi immaginari attraverso i quali l'uso del prodotto molto più sicuro porta all'uso del prodotto molto più pericoloso - una sorta di gioco di prestigio per implicare che lo svapo e il fumo comportano rischi equivalenti. Il problema è che questi percorsi si basano su una teoria del gateway che non regge. 

L'OMS utilizza un dispositivo per introdurre dubbi e rimuovere la fiducia che si possa fare affidamento su consigli generali sulle sigarette elettroniche più sicure. È una tattica dei mercanti di dubbi. Esistono ovviamente differenze tra i diversi prodotti di svapo e le differenze derivano dal modello di utilizzo tra gli utenti. Questo è anche il caso dei prodotti della combustione. Tuttavia, ciò non dovrebbe oscurare l'enorme differenza tra i prodotti a base di nicotina a combustione e quelli a base di non combustione a livello dell'intera categoria. La differenza tra inalazione di fumo e senza fumo è la differenza che conta davvero. 

L'affermazione che il fumo e lo svapo abbiano un rischio equivalente è la grande menzogna del controllo del tabacco. È inconcepibile che sia così, eppure è un'affermazione facile e pigra (o cinica) da fare. Quando il professor Stanton Glantz ha presentato questo caso ha usato 700 parole, la mia confutazione ne ha prese 13.000 - vedi: Rischio di svapo rispetto al fumo: contestare un'affermazione falsa e pericolosa del professor Stanton Glantz

Come ho detto sopra, Public Health England lo suggerisce "affermare che lo svapo è almeno 95% meno dannoso del fumo rimane un buon modo per comunicare la grande differenza nel rischio relativo.” Il Royal College of Physicians concorda

“Sebbene non sia possibile quantificare con precisione i rischi per la salute a lungo termine associati alle sigarette elettroniche, i dati disponibili suggeriscono che è improbabile che superino i 5% di quelli associati ai prodotti del tabacco da fumo e potrebbero essere sostanzialmente inferiori a questa cifra. "

Questi sono modi molto migliori per rispondere alla domanda posta dall'OMS rispetto alle risposte fornite dall'OMS, che essenzialmente non dicono nulla di utile, solo distrazione e offuscamento.

Scritto da Clive Bates

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione