fbpx

L'eurodeputata Gianna Gancia sui rischi delle droghe false

I medicinali contraffatti rappresentano un rischio reale per la salute dei consumatori. Data l'attuale pandemia di coronavirus e i numerosi problemi posti dalle restrizioni alla libertà individuale decise dalla maggior parte dei paesi, temo che sempre più europei possano rivolgersi a fornitori online discutibili: questo perché i politici e i media non sono responsabili della corretta segnalazione. cittadini, scatenando il panico.

L'OCSE e l'EUIPO hanno pubblicato un rapporto che evidenzia i problemi dei medicinali contraffatti per i consumatori in Europa e nel mondo. Un quadro normativo trasparente e solido per il commercio elettronico farmaceutico può aiutare a combattere i malintenzionati e proteggere la salute degli europei, compensando l'apparente tumulto causato da informazioni fuorvianti.

In qualità di eurodeputato, sono profondamente convinto che l'UE debba agire rapidamente in tal senso, incoraggiando alcuni Stati membri a togliere alcune restrizioni alle farmacie online certificate e dando la possibilità di ottenere una prescrizione che sfrutti l'innovazione tecnologica del settore. pubblico: il microchip incorporato nella nostra carta d'identità elettronica è un certificato di autenticità che potrebbe consentire un'ampia gamma di servizi online per i cittadini europei. Un accesso più snello agli operatori legali riduce il rischio che i consumatori acquistino accidentalmente presso un fornitore di prodotti farmaceutici illeciti.

Si tratta di una questione di salute pubblica e può offrire all'UE uno strumento aggiuntivo per attuare un'azione forte e decisa contro il COVID-19.


Le opinioni qui espresse sono quelle degli autori e non riflettono necessariamente la politica ufficiale o la posizione del Consumer Choice Center. Qualsiasi contenuto fornito dai nostri blogger o autori è di loro opinione.


Consumer Choice Center è il gruppo di difesa dei consumatori che sostiene la libertà dello stile di vita, l'innovazione, la privacy, la scienza e la scelta del consumatore. Le principali aree politiche su cui ci concentriamo sono il digitale, la mobilità, lo stile di vita e i beni di consumo, la salute e la scienza.

Il CCC rappresenta i consumatori in più di 100 paesi in tutto il mondo. Monitoriamo da vicino le tendenze normative a Ottawa, Washington, Bruxelles, Ginevra e altri punti normativi critici, e informiamo e responsabilizziamo i consumatori a lottare per #ConsumerChoice. Scopri di più su consumerchoicecenter.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione