fbpx

Questa settimana si sono svolti gli ONG Health Awards 2018 dell'UE, dove la Commissione Europea ha riconosciuto quelle ONG che ritiene più efficaci nella lotta al consumo di tabacco. Bill Wirtz ha guardato quello che descrive come "un insopportabile innamorato dello stato di bambinaia", quindi non devi. 

All'inizio del Riunione annuale della piattaforma per la politica sanitaria dell'UE, Vytenis Andriukaitis, commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare, ha tenuto un energico discorso contro la pratica del fumo di tabacco. Ha sottolineato di ritenere che l'idea che la riduzione del danno attraverso le sigarette elettroniche, come è attualmente praticata ad esempio nel Regno Unito, sia un'assurdità. Non sembra infastidito dai fatti. Sanità pubblica Inghilterra fondare già nel 2015 le sigarette elettroniche sono più sicure del 95% rispetto alle sigarette tradizionali. Se il Commissario lituano volesse davvero premiare chi riesce a far smettere di fumare, darebbe il premio alle aziende che producono sigarette elettroniche o prodotti che non bruciano, entrambi hanno dimostrato di ridurre notevolmente i rischi per la salute e di contribuire alla cessazione del fumo.

A ritirare i premi sono state invece tre ONG antifumo, sovvenzionate con denaro pubblico. Il terzo premio è andato a Youth Network No Excuse Slovenia, un'organizzazione giovanile dedicata alla causa della lotta al tabacco. “No Excuse” si vanta del fatto che “opera indipendentemente dai finanzieri privati”, il che significa che è interamente finanziato dai soldi dei contribuenti.

“Slovenia senza scuse” ricevuto £ 71.000 dal governo sloveno negli ultimi tre anni. È anche assumere persone con denaro sia del Fondo sociale dell'Unione europea che del governo sloveno. “No Excuse Activists”, un programma associato gestito dalle stesse persone, ricevuto £ 592.000 negli ultimi dieci anni. L'organizzazione è un membro della European Public Health Alliance (EPHA), che negli ultimi tre anni ha incassato 1,5 milioni di sterline di denaro dei contribuenti attraverso i fondi dell'UE. L'EPHA chiede tasse più elevate sui prodotti del tabacco o avvertenze sanitarie ancora più grandi. Queste sono cose che l'UE potrebbe benissimo discutere in modo indipendente, ma invece sceglie di dare i tuoi soldi alle ONG che poi fanno pressioni su Bruxelles, il che si traduce nel fatto che tutti devono pagare più tasse.

Il secondo posto è andato a Educazione contro il tabacco (EAT), un gruppo di studenti di medicina che promuovono attivamente la cessazione del tabacco tra gli studenti. Il sito web di EAT non richiede donazioni e non presenta alcun bilancio, motivo per cui è lecito ritenere che il gruppo sia finanziato da borse di studio universitarie.

Infine, il vincitore del premio per la salute dell'UE è l'Irish Cancer Society (ICS). L'ICS è orgogliosa di essere un'organizzazione che opera indipendentemente dal governo irlandese, ma è veloce ad ammettere che collabori con esso, cioè riceve sovvenzioni per gestire cose come linee dirette per smettere di fumare. Se pensi che sia banale, guardala in questo modo: se il Primo Ministro affermasse pubblicamente di non aver ricevuto denaro dalla Coca-Cola, e poi continuasse dicendo che la Coca-Cola Company finanzia solo spese specifiche, come le sue vacanze, probabilmente avremmo ancora qualche domanda. Qualsiasi contabile ti dirà che i fondi sono fungibili.

Il problema non è che le persone difendono contro il fumo di tabacco. Questa è la loro prerogativa, così come le persone possono argomentare contro il consumo di alcol. Dopotutto, l'alcol, al contrario del tabacco, può portare a incidenti automobilistici, disturbo pubblico, alterchi fisici o violenza domestica. Il tabacco è l'estremità sottile del cuneo. Il giorno in cui l'ultima persona depone la sigaretta, gli stessi attivisti verranno per il tuo whisky, vino e birra. Quando guardiamo alle politiche di sanità pubblica, vediamo che questo è già in gran parte il caso. Cosa succederà dopo: una tassa dell'80% sulla birra, il divieto di bere nei pub? Dopotutto, potrei fornirvi un lungo elenco di conseguenze evitabili se tali misure venissero introdotte.

Il problema è, tuttavia, che il denaro dei contribuenti viene sprecato per attivisti che dicono esattamente ciò che il governo vuole che dicano. C'è una fondamentale disonestà in ciò che fa il governo: invece di fare una dichiarazione politica, scriverla nel manifesto e presentarsi alle elezioni con le promesse in essa contenute, i politici ora scelgono di evitare completamente questi problemi nei tempi delle elezioni, e invece finanziare "organizzazioni non governative" che ottengono i loro finanziamenti dal governo, che poi fornisce la loro "competenza" nelle audizioni delle commissioni. Invece di mantenere la loro posizione, i politici si nascondono dietro un esercito di lobbisti anti-scelta che lavorano per lo stesso governo che cercano di influenzare. In gergo politico lo chiamereste: rappresentanti della società civile che forniscono spunti e prospettive a funzionari eletti allo scopo di prendere decisioni informate.

Tutto ciò viene poi completato con una procedura di premiazione cerimoniale e un cocktail per cui hai pagato. Ma non preoccuparti, puoi comunque guardare il live streaming.

Originariamente pubblicato qui  

Descrizione