fbpx

Ogni tanto parlo con mio nonno di com'era la vita in Ucraina durante l'Unione Sovietica. In quanto appassionato patriota di un'Ucraina libera, in genere non gli piace discutere di questo momento storico. Ma di recente, ha condiviso con me una storia sul Grande Deficit, che si è verificato negli anni '70, poco tempo dopo la nascita di mio padre. I prodotti fabbricati in Ucraina, come salsicce, piselli, farina, mais e grano saraceno, sono stati portati con la forza in Russia per la vendita, lasciando vuoti gli scaffali ucraini. Sarebbe un eufemismo dire che è stato difficile garantire che lui, mia nonna, mio padre e altri membri della famiglia avessero abbastanza cibo nelle loro pance..

Tuttavia, le lotte della generazione dei miei nonni erano solo la punta dell'iceberg. La disumana politica di fame dell'URSS raggiunse il suo culmine nel 1932-33, durante il quale i sovietici orchestrarono la Grande Carestia, nota come Holodomor. I sovietici espropriarono tutto il grano ucraino e altri alimenti. Per non essere in grado di raggiungere obiettivi agricoli irrealistici, agricoltori e contadini ucraini furono uccisi, o morirono di fame, o entrambi in massa. Circa 10 milioni di ucraini sono morti durante questo periodo infernale.

Oggi, nonostante l'orrore di queste atrocità, i discendenti di questi occupanti sovietici stanno, ancora una volta, adottando la stessa politica in molte regioni dell'Ucraina meridionale, come Kherson.

I russi hanno occupato Kherson all'inizio di marzo. La regione è nota per le sue deliziose angurie, pomodori e peperoni. Kherson da sola ha oltre 2 milioni di ettari di terreno agricolo, rendendola la più grande area di terra arabile in Ucraina. In confronto, tutti L'Irlanda ha poco più di 1 milione di ettari di terreno agricolo.

Le fertili terre di Kherson e la sua posizione sulla costa del Mar Nero ne hanno fatto un obiettivo molto ricercato dai russi. Nonostante vivano sotto la pistola carica, la gente continua a resistere agli occupanti russi. Per reprimere qualsiasi resistenza, la Russia sta tentando di rafforzare il suo dominio sui territori occupati perseguendo una politica che deriva direttamente dal playbook dell'URSS: espropriare i beni agricoli e costringere gli agricoltori a lavorare senza compenso.

Albert Cherepakha, un agrario della regione di Kherson, condiviso una storia sull'espropriazione russa della sua terra. “Gruppi di ceceni armati, che si definiscono Kadyroviti [dal nome del governante fantoccio di Putin in Cecenia, Ramzan Kadyrov], sono entrati nei miei terreni agricoli nel distretto di Genichesk l'11-12 aprile. Gli uomini armati hanno detto che ora la proprietà della mia azienda apparteneva a loro. I ceceni hanno avvertito che se qualche prodotto agricolo fosse scomparso e non fosse stato contabilizzato, si sarebbero verificate decapitazioni di massa", ha detto Cherepakha.

Anche i soldati ha preso sull'edificio amministrativo di Cherepakha e ha iniziato a saccheggiare i prodotti agricoli della fattoria. Un membro del consiglio comunale di Kherson Serhiy Khan, la cui impresa è stata rilevata dai russi,  condiviso una storia simile.

Altro rapporti da Kherson affermano che i russi hanno permesso agli agricoltori di piantare solo grano e girasole, ma hanno chiesto che il 70% della produzione fosse dato loro gratuitamente. Nella vicina regione di Zaporizhzhya, la gente del posto ha avvistato un convoglio di camion russi  trasporto il grano rubato.

Il cibo espropriato viene portato in Russia e  occupatoCrimea, dove le carenze si sono diffuse. All'inizio di questa settimana, il consiglio regionale di Krasnodar annunciato che "l'espropriazione delle eccedenze dei raccolti dell'anno scorso e attuali degli agricoltori della regione di Kherson sarà uno degli strumenti per aiutare le piccole imprese e le cooperative di consumatori".

I russi non stanno solo uccidendo gli ucraini, minacciando di usare armi nucleari contro di loro, ma stanno prendendo cibo che avrebbe dovuto nutrire sia gli ucraini che il mondo. L'Ucraina rappresenta un quinto della produzione mondiale di grano, con Kherson e Zaporizhzhya  essendo una delle maggiori regioni produttrici. Il blocco del Mar Nero ha già causato il caos in Africa, fortemente dipendente dalle importazioni di grano ucraino, e in Europa, dove politici stanno lottando per invertire l'agenda agricola insostenibile del blocco.

Da decenni l'Holodomor e la crudeltà dei sovietici palpitano nella memoria collettiva ucraina. Allora, l'URSS riuscì a nascondere agli occhi del mondo la verità sulla Grande Carestia. Questa volta, abbiamo il potere di garantire che un giorno, presto, coloro che si celano dietro ogni crimine di guerra, morte e raccolto rubato siano assicurati alla giustizia.

Per il bene della mia famiglia, di milioni di altri ucraini e di persone in tutto il mondo, l'espropriazione del cibo ucraino deve cessare e questo barbaro saccheggio, che ha afflitto l'Ucraina nel corso della sua storia, non deve ripetersi mai più. Nelle parole di mio nonno, "La Russia è uno stato delinquente, non hanno avuto nulla da soli, quindi vogliono l'Ucraina, ma il mondo deve finalmente fermarli".

Originariamente pubblicato qui

Condividere

Seguire:

Altri post

Iscriviti alla nostra Newsletter

Descrizione
it_ITIT