fbpx

Martedì un annuncio della Federal Communications Commission propone di ripristinare Le normative sulla “neutralità della rete” potrebbero rimodellare il futuro di Internet, oltre ad alimentare ulteriormente il dibattito sulla censura governativa del discorso online. 

Il dibattito sulla questione se i fornitori di servizi Internet, come Verizon, AT&T e Comcast, siano un servizio pubblico che dovrebbe essere regolamentato dalla FCC è in corso da anni. Le regole sulla neutralità della rete, imposte prima dall’amministrazione Obama e poi abrogate durante il mandato del presidente Trump, non consentono ai fornitori di servizi Internet di addebitare tariffe più elevate per una maggiore velocità e l’accesso a determinati siti web.

Ora, un giorno dopo i Democratici ottenuto la maggioranza nella FCC per la prima volta durante il mandato del presidente Biden, la commissione sta avviando il processo di ripristino delle regole di neutralità della rete dell'era Obama.

"Credo che questa abrogazione della neutralità della rete abbia messo l'agenzia dalla parte sbagliata della storia, dalla parte sbagliata della legge e dalla parte sbagliata del pubblico", ha detto martedì la presidente della FCC Jessica Rosenworcel. “Quindi oggi iniziamo un processo per sistemare la situazione. Questo pomeriggio condivido con i miei colleghi una normativa che propone di ripristinare la neutralità della rete”.

La commissione voterà la regolamentazione il 19 ottobre e poi aprirà i regolamenti al commento del pubblico, ha detto la Rosenworcel. 

I sostenitori della neutralità della rete affermano che le regole sono essenziali per garantire che i fornitori di servizi Internet – che possono essi stessi possedere servizi di intrattenimento e contenuti – non possano discriminare i contenuti della concorrenza, mentre gli oppositori sostengono che le normative potrebbero disincentivare le aziende dal costruire servizi nelle zone rurali del paese e portare alla censura del governo. 

Leggi il testo completo qui

Condividere

Seguire:

Altri post

Iscriviti alla nostra Newsletter

Descrizione
it_ITIT