fbpx

In tempi di Coronavirus: i decisori politici non smetteranno di legiferare via la tua scelta dei consumatori

Dichiarazione di non responsabilità: indipendentemente dalle mie argomentazioni in questo post del blog, rimane molto importante disinfettare le mani regolarmente, evitare il contatto fisico con altre persone e ridurre le interazioni sociali ai livelli necessari. Evitare in particolare il contatto con persone anziane e con patologie pregresse. Consultare i siti Web sanitari del governo locale per ulteriori informazioni, in particolare sulla rilevazione dei sintomi. 

Poiché il mondo è paralizzato dalla crisi del Coronavirus, molte persone hanno modificato gli orari. Lavorare da casa, pendolari diversi, restrizioni all'attraversamento delle frontiere e viaggi aerei gravemente colpiti: per un po', le nostre vite saranno molto diverse. Mentre gli operatori sanitari e i ricercatori medici lavorano 24 ore su 24 per fornire un aiuto salvavita e scoprire possibili cure, l'attenzione dei nostri media si sta spostando dalle nostre preoccupazioni quotidiane al benessere dei nostri amici e della nostra famiglia.

Nel frattempo, i politici non sono in pausa. Al Senato degli Stati Uniti la ri-autorizzazione del Patriot Act è passato, concedendo una proroga di 77 giorni per la raccolta senza garanzia di dati personali. L'Assemblea nazionale francese è attualmente sospesa, ma dovrebbe riprendere la prossima settimana con un dibattito sulla deterrenza nucleare, come Presidente Macron è stato criticato per non aver mantenuto la parola data sulla riduzione delle capacità delle armi nucleari. In Russia, il presidente Vladimir Putin ha cambiato la costituzione il 14 marzo, permettendogli di candidarsi per altri due mandati. Proprio la scorsa settimana, il Parlamento del Regno Unito bocciato per un pelo un emendamento che avrebbe bandito l'operatore di telecomunicazioni cinese Huawei, in preda a una notevole critica per non garantire la privacy dei consumatori, dall'entrare nel mercato del Regno Unito. 

Quello che stiamo anche vivendo è una serie di storie dei media su strumenti di riduzione del danno come le sigarette elettroniche e i prodotti che non bruciano il calore che sono pericolosi in tempi di virus, aprendo la strada a ulteriori restrizioni da parte dei governi. Poiché i consumatori prestano attenzione alla propria salute e a quella delle loro famiglie, le autorità hanno più facilità a prendere decisioni altrimenti impopolari. I consumatori restano quindi costretti a considerare la propria attenzione come una risorsa preziosa: la lotta per la scelta del consumatore non si ferma.

Si noti che come seguace del lavoro del Consumer Choice Center, puoi inviare suggerimenti attraverso questo sito Web, rendendo noi e i nostri volontari consapevoli degli eventi attuali nel regno della scelta del consumatore. Il tuo consiglio comunale o governo locale potrebbe essere nel bel mezzo del tentativo di far passare alcune misure inosservate, poiché le testate giornalistiche si concentrano su questa pandemia. I consumatori sapranno che è sempre una lotta più grande abrogare la legislazione attiva, piuttosto che fermare quelle regole che sono in fase di elaborazione.

Alcuni divieti che limitano la scelta dei consumatori fanno male soprattutto in tempi di autoisolamento: consegne di alcolici a domicilio, divieti di farmacie online e orari di apertura limitati dei supermercati sono cose di cui non hai davvero bisogno in questo momento.

In definitiva, legislatori e regolatori dovrebbero concedere una pausa ai consumatori, non solo perché le persone hanno cose più importanti da fare, ma anche perché da un punto di vista democratico, le nuove restrizioni dovrebbero essere attentamente soppesate e discusse, prima che passino nelle camere del parlamento sullo stesso giorno in cui le persone vedono i loro cari trasportati al pronto soccorso. Ci sono regole intelligenti e aiuti per i consumatori che vengono approvati mentre parliamo, e dovrebbero essere applauditi, ma le riduzioni nella scelta dei consumatori richiedono la loro giusta quota di input prima di andare a votare.

Per il bene degli standard che ci aspettiamo che i governi rispettino, diamo ai consumatori una pausa su nuove tasse, nuovi divieti, nuove violazioni della loro privacy personale e nuove politiche paternalistiche. 


Il Consumer Choice Center è il gruppo di difesa dei consumatori che sostiene la libertà di stile di vita, l'innovazione, la privacy, la scienza e la scelta dei consumatori. Le principali aree politiche su cui ci concentriamo sono il digitale, la mobilità, lo stile di vita e i beni di consumo e la salute e la scienza.

Il CCC rappresenta i consumatori in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Monitoriamo da vicino le tendenze normative a Ottawa, Washington, Bruxelles, Ginevra e altri punti caldi della regolamentazione e informiamo e attiviamo i consumatori a lottare per #ConsumerChoice. Ulteriori informazioni su consumerchoicecenter.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione