fbpx

Quando è stata l'ultima volta che sei andato dal dentista? Se ora stai aprendo il tuo calendario per controllare il tuo ultimo appuntamento, è probabile che sia passato troppo tempo. Non esiste una regola generale sulla regolarità che si applicherà a tutti i pazienti, anche perché tutti abbiamo stili di vita diversi. Detto questo, se sei una persona che consuma tabacco, beve regolarmente alcolici o se hai dubbi sul fatto che la tua igiene orale quotidiana sia all'altezza degli standard, una buona regola pratica è fissare un appuntamento dal dentista ogni sei mesi.

Per molti americani, i costi rudimentali di vedere un dentista per un controllo di routine sono gestibili. Nonostante il fatto che la maggior parte dei piani dentali copre 100% dei costi per le visite preventive, molti americani sembrano non essere consapevoli dei loro benefici. Anche se 80% americani hanno accesso a benefici dentali, quasi 35% di adulti non hanno visitato un dentista nel 2019, secondo la National Association of Dental Plans. Sia per il 20% di americani che non sono occupati o il cui piano assicurativo scelto dal datore di lavoro non copre le cure dentistiche, sia per i pazienti assicurati esistenti, sarebbe importante aumentare la concorrenza attraverso modelli di abbonamento. La mia collega Yaël Ossowski ha spiegato i vantaggi di tali abbonamenti nel Boston Herald.

Il miglioramento dell'igiene orale americana non avviene solo attraverso il livello politico di una crescente concorrenza o, come sostengono alcuni, coinvolgendo maggiormente il governo nel campo dell'assistenza sanitaria. Innanzitutto, l'igiene orale avviene a casa attraverso lo spazzolino e il filo interdentale. Sfortunatamente, è qui che le abitudini di alcuni americani non sono all'altezza.

Uno studio del 2021 commissionato dell'American Association of Endodontists ha mostrato che il 21% degli intervistati non si è lavato i denti al mattino, il 23% non ha mai usato il filo interdentale e il 28% non ha programmato un appuntamento dal dentista per tutto l'anno. Un'analisi del 2016 su 5.000 uomini e donne lo aveva scoperto 32 percento degli americani non usa mai il filo interdentale. Tutto questo è abbinato a titoli di sondaggi meno rappresentativi che mostrano che gli americani per lo più si spazzolano solo una volta al giorno, se non del tutto.

Un fattore sottovalutato da molti è l'efficacia di masticare gomme senza zucchero. L'American Dental Association afferma che mentre masticare gomme senza zucchero non è un sostituto per lavarsi i denti, quelle gengive addolcite da dolcificanti che non causano carie come aspartame, xilitolo, sorbitolo o mannitolo possono aiutare a prevenire la carie. La saliva prodotta attraverso la masticazione lava via i residui di cibo e neutralizza gli acidi, e porta con sé anche più calcio e fosfato per aiutare a rafforzare lo smalto dei denti.

L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), nota per le sue caute valutazioni delle indicazioni sui prodotti, distaccato la valutazione secondo cui la gomma senza zucchero ha migliorato la mineralizzazione dei denti e quindi ha benefici generali per la salute orale. Resta importante ribadire che le gomme da masticare senza zucchero non sostituiscono in alcun modo la regolare igiene orale; tuttavia, è un coadiuvante dell'igiene orale questo lo rende più di un semplice stile di vita, ma in realtà un prodotto per il benessere.

L'igiene orale è un fattore importante nella nostra vita quotidiana. La carie e problemi duraturi con i denti affliggono molti americani, caricandoli di costi dentali elevati. Sia a livello politico che a livello individuale, resta ancora molto da fare per migliorare la salute orale di tutti i cittadini.

Originariamente pubblicato qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scorri verso l'alto