fbpx

Copiare i compiti è una cosa endemica dell’innovazione tecnologica quanto lo è della politica normativa. Una nuova applicazione video decollerà nella Silicon Valley e, prima che tu te ne accorga, ogni grande azienda di social media avrà la propria interpretazione del concetto. Ora esiste un “Airbnb ma per [inserire proprietà privata]” per qualsiasi cosa, dai cortili ai veicoli. I regolatori si affrettano per tenere il passo con il disagio che una buona idea può causare, quindi le località esaminano il paese per individuare le agenzie che hanno premuto il grilletto per l’intervento normativo. Entrambi gli scenari sono perfettamente catturati dall’ascesa di Nuoto nella Carolina del Nord, “Come Airbnb ma per le piscine nel cortile”, e i tentativi del governo locale di schiacciare ciò che i consumatori chiamano “condivisione della piscina”.

Il 20 maggio, contea di Meclemburgo lanciato un avvertimento ai residenti dell'area metropolitana di Charlotte, dicendo: "PISCINE RESIDENZIALI PER AFFITTI A BREVE TERMINE VIETATI NELLA CONTEA DI MECKLENBURG". Il comunicato specifica che “i residenti che affittano le loro piscine private a terzi a breve termine” si trovano in conflitto Statuto Generale NC 130A-281, e i proprietari di case in violazione potrebbero essere sottoposti ad azioni legali. 

Un proprietario di casa con una piscina nel cortile che vorrebbe condividere a ore con la gente del posto potrebbe essere sorpreso dal linguaggio dello Statuto 130A-281, che recita: "Nessuna piscina pubblica può essere aperta per l'uso a meno che il proprietario o l'operatore non abbia ottenuto un permesso". permesso di esercizio." 

Il Meclemburgo sostiene che un'oasi privata nel proprio cortile affittata a qualcuno su un'app a pagamento è ora regolamentata dalla legge statale come piscina pubblica. Sì, una piscina pubblica come quelle con nuotatori fianco a fianco, bagnini che danno lezioni e ospitano incontri di nuoto per squadre competitive.  

Una piscina pubblica deve seguire tutti i tipi di regolamenti, incluso quello di avere una linea fissa a disposizione dei suoi nuotatori per chiamare il 911 in caso di emergenza. Devono registrare test giornalieri sui livelli di pH dell'acqua, temperature e livelli di disinfettante. Le piscine da giardino devono solo soddisfare i requisiti di installazione e strutturali per essere utilizzate e, se hai mai avuto un amico con una piscina, alcune sono immacolate e altre sono brutte. 

La divisione di salute pubblica e salute ambientale della contea di Meclemburgo ha copiato i compiti della contea di Orange e della contea di Buncombe, che cominciò a mandare lettere minatorie ai proprietari di case nel 2023 che utilizzavano l'app Swimply per condividere la propria piscina. Swimply ha risposto con un respingimento legale della società Squire Patton Boggs (SPB), secondo cui i dipartimenti avrebbero oltrepassato la propria autorità nel determinare lo status giuridico dei pool affittati su app di terzi. 

Alle agenzie di regolamentazione piace fare l'imitatore e coordinarsi con i loro colleghi di altri stati. Inoltre “spingono dove c’è poltiglia”, il che significa che qualsiasi vaghezza nella legge statale viene interpretata come un invito a regolamentare. Quella della Carolina del Nord 1999 Legge sugli affitti per le vacanze (VRA) è la legge vigente del terreno per gli affitti a breve termine. A causa della sua età, la VRA è stata al centro di una battaglia locale dopo l’altra, con l’arrivo sulla scena di app di condivisione come Airbnb, VRBO e FlipKey. Le battaglie hanno imperversato da Wilmington ad Asheville, e proprio quando il legislatore statale ha iniziato a familiarizzarsi con il concetto di condivisione di case, sono nate nuove forme di commercio peer-to-peer come la condivisione di pool (Nuoto) e lo scambio tra pari di cortili in cui i cani possono giocare (Sniffspot). 

Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani (DHHS) della Carolina del Nord non è stato divertito dal divertimento che le persone stanno avendo nell'affittare piscine nel cortile per feste di compleanno ed eventi sociali. L’agenzia ha pubblicato una nota nel 2021 che offre “guida” ai dipartimenti sanitari locali, che equivale a un suggerimento formulato con forza che può essere applicato impunemente in assenza di chiarimenti della legge da parte del legislatore statale. 

Carolina Journal ha recentemente pubblicato un articolo di Jon Sanders della John Locke Foundation, che giustamente ha definito tutto ciò una forma di “materia oscura normativa”, in cui burocrati solitari governano essenzialmente tramite post sul blog. Una semplice pubblicazione sul sito web di un'agenzia, un comunicato stampa o qualsiasi documentazione recante la filigrana ufficiale dello Stato è sufficiente ai più per considerarlo legge quando non lo è. 

I compiti copiati dalla Carolina del Nord sono solo uno dei tanti casi di materia oscura normativa emersa da quando il Dipartimento dei servizi sanitari del Wisconsin ha preso provvedimenti contro la condivisione del pool nel 2021. Da allora, Nevada, New York, Carolina del Sud, Oregon e Minnesota hanno provato il loro mano ad eliminare la libertà di nuotare in una piscina privata per una tariffa oraria ragionevole. 

In molti casi, gli enti statali sanno che una piscina Swimply in giardino non soddisfa gli standard legali per una piscina pubblica. La loro soluzione è regolamentare eccessivamente e spaventare i proprietari di case impedendo loro di elencare la loro proprietà sull'app. Minnesota minacciato host con multe fino a $10.000. Il rischio ora supera la potenziale ricompensa per il reddito supplementare. 

I funzionari locali inquadrano le loro repressioni come questioni di sicurezza e tutelare il benessere dei bambini, ma in particolare esentano le piscine del cortile dalla loro preoccupazione se l'intera casa viene affittata su un'app. Ci sono centinaia di proprietà Airbnb in tutta la contea di Meclemburgo che vantano piscine tra i loro servizi. Airbnb ha lottato duramente per ogni centimetro di protezione previsto dalla legge nella Carolina del Nord, e questo è stato un bene per loro, ma la porta è stata chiusa a calci su nuovi concetti basati sui vantaggi dell'home sharing. 

La tendenza equivale a una questione di pari protezione per i nuovi entranti nella sharing economy, come Swimply. NC DHHS esenta gli affitti di case dal loro pensiero sulla "sicurezza" delle piscine in gran parte a causa del settore del turismo costiero in cui le grandi proprietà in affitto vantano piscine private.

Se sei mai stato nella parte orientale della Carolina del Nord, queste McMansions con piscine sono una destinazione per feste notturne e ricevimenti nuziali alimentati da alcol, proprio il tipo di attività di cui ti preoccuperesti di più quando si tratta di annegamenti e sicurezza generale problemi. Ma un proprietario di casa a Charlotte o Hillsborough che ospita una famiglia di tre persone per due ore innocenti di nuoto viene trattato come un’anarchia. 

Il legislatore statale della Carolina del Nord deve agire quest'anno e chiarire l'ambito di copertura della legge statale per gli affitti a breve termine. Sarà un'estate calda e migliaia di famiglie cercheranno online modi per rinfrescarsi e intrattenere bambini e ospiti a bordo piscina. 

I proprietari di case dovrebbero avere l'opportunità di utilizzare la loro proprietà privata per sbarcare il lunario. I consumatori dovrebbero avere più scelta per quanto riguarda i luoghi in cui nuotare. Ma soprattutto la legge dovrebbe essere chiara a tutti. Se la scelta dei consumatori e i diritti di proprietà non devono essere rispettati nello stato, il minimo che il legislatore può fare è risolvere la questione per tutti gli abitanti della Carolina del Nord che vengono intimiditi e molestati dai regolatori che hanno troppo tempo a disposizione. 

Originariamente pubblicato qui

Condividere

Seguire:

Altri post

Iscriviti alla nostra Newsletter

Descrizione
it_ITIT