fbpx

Amazon è l’obiettivo di una causa di alto profilo e ad alto rischio, intentata dal governo degli Stati Uniti attraverso la Federal Trade Commission. I procuratori generali di 17 stati si sono uniti all'azione legale, sostenendo che il colosso della vendita al dettaglio sta utilizzando strategie ingiuste sia nel mercato dei supermercati online per gli acquirenti, sia nel mercato dei servizi di mercato online acquistati dai venditori.

"La nostra denuncia illustra come Amazon abbia utilizzato una serie di tattiche punitive e coercitive per mantenere illegalmente i suoi monopoli", ha spiegato la presidente della FTC Lina M. Khan. “La denuncia espone accuse dettagliate che sottolineano come Amazon stia ora sfruttando il suo potere di monopolio per arricchirsi, aumentando i prezzi e degradando il servizio per le decine di milioni di famiglie americane che fanno acquisti sulla sua piattaforma e per le centinaia di migliaia di aziende che si affidano ad Amazon per raggiungili. La causa di oggi cerca di chiedere conto ad Amazon di queste pratiche monopolistiche e di ripristinare la promessa perduta di una concorrenza libera ed equa”.

Nel documento, la FTC e i procuratori generali dello stato sostengono che altri rivenditori e fornitori sono esclusi dalla concorrenza con Amazon attraverso le sue pratiche relative ai prezzi, alla selezione dei prodotti e ad altri aspetti commerciali. L'azione legale mette in discussione anche il servizio Prime di Amazon, sostenendo che la società condiziona i venditori a ottenere l'idoneità Prime per i loro prodotti utilizzando i "costosi" accordi di evasione della società.

Leggi il testo completo qui

Condividere

Seguire:

Altri post

Iscriviti alla nostra Newsletter

Descrizione
it_ITIT