fbpx

La banca d'erba pubblica proposta dalla California è un disastro in attesa di accadere

CONTATTO:
Yael Ossowski
Vicedirettore
Centro di scelta dei consumatori
Yael@consumerchoicecenter.org

La banca d'erba pubblica proposta dalla California è un disastro in attesa di accadere

WASHINGTON DC – Martedì, il tesoriere dello Stato della California John Chiang e il procuratore generale Xavier Becerra hanno annunciato l'intenzione di formare una banca pubblica allo scopo di fornire servizi alla fiorente industria della cannabis dello stato.

Yaël Ossowski, vicedirettore del Consumer Choice Center (CCC), ha dichiarato: "l'apertura del settore bancario per le imprese basate sulla cannabis è necessaria, ma una banca di proprietà e gestita dal governo in California creerà solo più problemi e si rivelerà disastrosa per i residenti della California e contribuenti”.

"Per uno stato che è già afflitto da così tanti problemi economici, nonostante il suo recente avanzo di bilancio, l'idea che lo stato gestisca la propria banca dovrebbe preoccupare ogni persona in California", ha affermato Ossowski.

“La California dovrebbe essere applaudita per aver pensato in modo creativo, soprattutto di fronte alle preoccupanti dichiarazioni del procuratore generale Jeff Sessions sulla politica della cannabis, ma una banca finanziata dai contribuenti e guidata dai politici con il controllo totale sull'industria della cannabis sta invitando guai.

“L'approccio migliore per fornire servizi bancari per l'industria della cannabis nello stato della California è quello di aprire regolamenti a livello federale e statale per dare agli imprenditori alcune linee guida chiare. Una banca controllata dallo stato provocherà solo scandali e cattiva gestione e limiterà in modo significativo la crescita del settore a lungo termine”, ha affermato Ossowski.

***Il vicedirettore del CCC Yaël Ossowski è disponibile a parlare con i media accreditati sulle normative dei consumatori e sui problemi di scelta dei consumatori. Si prega di inviare richieste ai media QUI.***

Il CCC rappresenta i consumatori in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Monitoriamo da vicino le tendenze normative a Ottawa, Washington, Bruxelles, Ginevra e altri punti caldi della regolamentazione e informiamo e attiviamo i consumatori a lottare per #ConsumerChoice. Ulteriori informazioni su consumerchoicecenter.org.

Descrizione