fbpx

Il doppio linguaggio di Biden non aiuta gli agricoltori

Secondo l'amministrazione Biden, l'agricoltura americana affronta minacce uniche alla sicurezza nazionale, compreso l'impatto della pandemia di COVID-19, l'aumento degli attacchi ransomware, il cambiamento climatico e l'epidemia di influenza aviaria.

Questo arriva in un momento in cui la Casa Bianca è irremovibile al riguardo piani per "prodotti di base climaticamente intelligenti e progetti rurali", attraverso i quali sta investendo $2,8 miliardi in 70 iniziative selezionate in tutto il paese.

I programmi agricoli legati al clima dell'amministrazione Biden mirano a ridurre le emissioni del settore agricolo statunitense, che crea più di 10% delle emissioni totali di gas serra.

In pratica, questi progetti "intelligenti per il clima" tentano di rinverdire allo scopo di aumentare la biodiversità e produrre anche prodotti alimentari in modo più sostenibile.

Si concentra, ad esempio, sulla copertura delle colture e sulla riduzione della lavorazione del terreno, nonché sulla cattura del carbonio e sulla sostituzione dell'uso di letame umido di vacca - la cui creazione rappresenta una grande quantità di emissioni di gas serra di un'azienda agricola - con letame secco come il compostaggio.

La mossa dell'amministrazione fa eco agli investimenti fatti in Europa nell'agricoltura sostenibile, con una differenza sostanziale che parla a suo favore: contrariamente all'approccio europeo di ridurre i terreni agricoli, e persino sovvenzionare gli agricoltori per abbandonare il bestiame (che ha portato a grandi proteste nei Paesi Bassi ), le opportunità di finanziamento "intelligenti per il clima" guidano gli agricoltori verso soluzioni innovative invece di pagarli per rinunciare sostanzialmente.

In questo senso, l'amministrazione Biden non copia-incolla gli errori che stanno commettendo gli europei.

Detto questo, la Casa Bianca non è coerente: molte delle ambizioni che i programmi intelligenti per il clima dovrebbero raggiungere sono incompatibili con i regolamenti precedenti.

Prendi l'aspetto molto importante della distruzione del suolo.

La lavorazione del terreno è un aspetto importante dell'agricoltura perché gestisce i residui colturali, controlla le erbe infestanti e prepara il terreno per la semina.

Tuttavia, la lavorazione interrompe anche il carbonio organico del suolo, rilasciando emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera e riducendo la produttività del suolo.

Questo è il motivo per cui alcuni agricoltori hanno adottato pratiche di non lavorazione (a volte note come agricoltura di conservazione), che consentono loro di rimanere produttivi senza coltivare.

Nell'agricoltura biologica, il no-till è criticato perché richiede l'uso di erbicidi chimici per combattere i parassiti, qualcosa che il settore dell'agricoltura biologica rifiuta apertamente.

L'amministrazione Biden sta reprimendo il catalogo degli erbicidi disponibili limitando alcuni prodotti attraverso l'EPA, come ho già spiegato per Newsmax.

Sembra che l'esecutivo voglia avere la sua torta e mangiarsela anche, sostenendo entrambi lo stoccaggio del carbonio, il tutto privando gli agricoltori degli strumenti per garantire che la CO2 rimanga nel suolo.

Anche se il no-till è tecnicamente possibile in agricoltura biologica, le sue applicazioni sono molto marginali e attualmente più sperimentali rispetto ai casi d'uso pratici.

L'agricoltura di conservazione è un aspetto essenziale degli obiettivi di riduzione del biossido di carbonio del settore agricolo.

Coloro che si oppongono all'uso di pesticidi chimici stanno spingendo un'agenda che danneggia gli sforzi degli agricoltori per essere efficienti in termini di emissioni di carbonio.

È anche importante sottolinearlo l'uso per acro di pesticidi è diminuito di 40% e che anche le nuove tecnologie dimezzare la persistenza dei pesticidi, riducendo il numero di principi attivi di 95%.

Gli Stati Uniti utilizzano anche una quantità significativamente inferiore di pesticidi per acro rispetto ai paesi agricoli sviluppati in Europa, come Statistiche FAO svelare. 

La lobby dell'agricoltura biologica ha argomentato costantemente per maggiori finanziamenti federali per la loro industria. Tuttavia, l'agricoltura biologica emette più emissioni di anidride carbonica e riduce la biodiversità e la fauna selvatica utilizzando molto più terreno agricolo rispetto alle pratiche convenzionali.

Se Joe Biden vuole mantenere le sue promesse di rendere l'agricoltura più rispettosa dell'ambiente, deve lasciar andare i tentativi dell'era Obama di reprimere la moderna protezione delle colture.

Originariamente pubblicato qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione