fbpx

Prima che il presidente Trump agisca sullo svapo, qualcuno per favore gli dia i fatti

PER RILASCIO IMMEDIATO:

CONTATTO:
Yael Ossowski
Vicedirettore
Centro di scelta dei consumatori
yael@consumerchoicecenter.org

Prima che Trump agisca sullo svapo, qualcuno per favore gli dia i fatti

Washington DC -
 Secondo il segretario alla salute degli Stati Uniti Alex Azar, il presidente Trump ha convocato a incontro politico oggi per discutere il futuro delle normative sullo svapo e sulle sigarette elettroniche.

Yaël Ossowski, vicedirettore del Consumer Choice Center, ha risposto affermando che qualcuno deve mostrare a Trump i fatti.

“Il fatto è che la rivoluzione tecnologica che sta avvenendo oggi con lo svapo sta dando alle persone un'alternativa meno dannosa al consumo di nicotina, l'alcaloide stimolante di cui i fumatori sono effettivamente dipendenti. È qualcosa da festeggiare”, ha detto Ossowski.

“Trump deve saperlo, oltre al fatto che i fumatori adulti stanno passando in massa a questi nuovi prodotti a rischio ridotto e che hanno dimostrato di essere 95% meno dannosi delle sigarette tradizionali. Queste persone cambiano in parte a causa dei sapori di svapo, e questo dovrebbe essere tenuto presente.

“Detto questo, nessuno vuole che gli adolescenti svapino, e dovremmo assicurarcene. Gli ultimi dati del CDC mostrano che 20.8% di liceali hanno svapato almeno una volta negli ultimi 30 giorni. Ma quasi la metà lo era svapare cannabis piuttosto che nicotina, cartucce spesso acquistate illegalmente sul mercato nero anziché tramite punti vendita consolidati", ha affermato Ossowski.

“Non dovremmo utilizzare casi isolati causati da prodotti illegali per informare l'ordine pubblico sulle capacità salvavita dei dispositivi di svapo per adulti. Questa è cattiva scienza e cattiva politica pubblica.

"Possiamo fare di più per fermare lo svapo giovanile, ma dobbiamo preservare questa tecnologia come strumento per consentire agli adulti di consumare la loro nicotina in modo meno dannoso", ha affermato Ossowski.

Un sondaggio del Consumer Choice Center di marzo 2019 ha rilevato che due terzi degli americani concordano sul fatto che dovrebbero avere la libertà di scelta per l'acquisto di sigarette elettroniche se ritengono che rappresentino un rischio per la salute inferiore rispetto al tabacco.

Ulteriori informazioni sulla riduzione del danno sono disponibili su il nostro sito web.

***Il vicedirettore del CCC Yaël Ossowski è disponibile a parlare con i media accreditati sulle normative dei consumatori e sui problemi di scelta dei consumatori. Si prega di inviare richieste ai media QUI.***

Il CCC rappresenta i consumatori in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Monitoriamo da vicino le tendenze normative a Ottawa, Washington, Bruxelles, Ginevra e altri punti caldi della regolamentazione e informiamo e attiviamo i consumatori a lottare per #ConsumerChoice. Ulteriori informazioni su consumerchoicecenter.org.

4 commenti su “Before President Trump acts on vaping, someone please give him the facts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione