fbpx

2,4 milioni di fumatori nel Regno Unito si rivolgono allo svapo per smettere

VAPORIZZAZIONE il dibattito si sta riaccendendo. Mentre l'Organizzazione mondiale della sanità ha appena rilasciato una dichiarazione che versa acqua fredda sull'uso dello svapo per aiutare a ridurre il consumo di tabacco, le prove nel Regno Unito (Regno Unito) continuano a dimostrare che è molto efficace nell'aiutare i fumatori a smettere di fumare sigarette tradizionali.

Un sondaggio pubblicato di recente da un sostenitore del controllo del tabacco nel Regno Unito, ha rilevato che quasi i due terzi (64.6%) della sua popolazione di svapatori comprendenti adulti sono ex fumatori che hanno smesso di fumare con lo svapo, con una percentuale in crescita di anno in anno. Questa cifra si traduce in circa 2,4 milioni di vapers che sono ex fumatori.

Inoltre, la percentuale di non fumatori rimane bassa a 4,9% o circa 200.000 adulti.

Secondo l'Action on Smoking and Health (ASH), ci sono 3,6 milioni di vapers nel Regno Unito nel 2021, ovvero circa 7,1% della sua popolazione totale.

Sulla base del sondaggio, la maggior parte degli attuali utenti di sigarette elettroniche che sono ex fumatori afferma di svapare per aiutarli a smettere (36%) e per tenerli lontani dal tabacco (20%), rafforzando l'affermazione secondo cui lo svapo sta aiutando i fumatori a smettere di fumare tradizionale sigarette.

Secondo l'indagine annuale sulla popolazione del Regno Unito, la prevalenza del fumo tra gli adulti di età pari o superiore a 18 anni in Inghilterra è diminuita in modo significativo. Nel 2011, 19,8% di adulti fumavano, scendendo a 13,9% nel 2019, pari a un calo da 7,7 milioni di fumatori nel 2011 a 5,7 milioni nel 2019.

In effetti, i rapporti nel corso degli anni della Public Health England (PHE) hanno rilevato che lo svapo è 95% meno dannoso del fumo di sigarette convenzionali e aiutava 20.000 persone a smettere di fumare all'anno. PHE afferma inoltre che le sigarette elettroniche sono l'aiuto più popolare utilizzato nei tentativi di smettere per i fumatori nel Regno Unito.

Nel 2020, 27.2% di persone hanno utilizzato un prodotto da svapo in un tentativo di smettere nei 12 mesi precedenti, rispetto a 15.5% che hanno utilizzato la terapia sostitutiva della nicotina (NRT).

Ha anche affermato che la preoccupazione per l'uso della sigaretta elettronica come via d'accesso al fumo tra i giovani non è stata supportata da prove nel Regno Unito, dove lo svapo regolare tra i giovani che non hanno mai fumato è inferiore a 1%.

Inoltre, le prove di uno studio controllato randomizzato hanno rilevato che lo svapo era quasi due volte più efficace della NRT nell'aiutare i fumatori a smettere in un servizio per smettere di fumare in Inghilterra, e una revisione sistematica delle prove ha concluso che esistono prove con moderata certezza che e -le sigarette con nicotina aumentano i tassi di abbandono rispetto alle sigarette elettroniche senza nicotina e rispetto alla NRT.

In Malesia, un sondaggio commissionato dalla Malaysian Vape Industry Advocacy (MVIA) ha rilevato che 88% di vapers malesi che fumavano sigarette hanno smesso di fumare con successo con l'aiuto dello svapo.

Lo stesso sondaggio ha anche rilevato che 79%, che attualmente svapa e fuma anche sigarette tradizionali allo stesso tempo, ha ridotto il fumo da quando ha iniziato a svapare.

Chiaramente, il ruolo dello svapo nell'aiutare i fumatori a smettere definitivamente con le sigarette tradizionali non può essere ignorato.

LEGGI QUI L'ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Aggiungi elemento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Descrizione